Connettiti con noi

News

Riposo Ronaldo: un rischio che la Juve si può permettere? La situazione

Pubblicato

su

Riposo Ronaldo: tra necessità e rischio che la Juve non si può permettere. Il portoghese salterà davvero una delle imminenti partite?

La Juventus continua a guardare con enorme apprensione a un’infermeria che in questo momento non accenna a svuotarsi. Il reparto avanzato di Pirlo – già originariamente poco numeroso – è in questo senso uno dei più in emergenza per il lungo stop di Paulo Dybala e il virus che sta tormentando Alvaro Morata. Impiegati senza soluzione di continuità da diverse partite, Cristiano Ronaldo e Dejan Kulusevski saranno chiamati agli straordinari in un calendario sempre più stressato. Merita particolare attenzione la situazione di CR7, il cui eventuale riposo nelle prossime partite dovrà essere oggetto di scrupolose riflessioni.

Riposo Ronaldo: tra necessità e rischio

In questa stagione il fenomeno portoghese ha riposato pochissimo. Dopo aver saltato 4 partite consecutive tra Serie A e Champions nella seconda metà di ottobre per il Coronavirus, Cristiano è stato risparmiato da Pirlo solo per la trasferta di Benevento a fine novembre (una non convocazione pagata a caro prezzo dalla Juve che non andò oltre l’1-1) e il 27 gennaio in occasione dell’agevole quarto di Coppa Italia contro la Spal. Cristiano Ronaldo, al netto della doppietta realizzata col Crotone, non è al top della forma e avrebbe bisogno di riposo, soprattutto in vista del ritorno di Champions League contro il Porto che sarà il vero crocevia della stagione bianconera. Diventa però difficile pensare che Pirlo possa dare riposo al portoghese prima del prossimo 9 marzo, data del ritorno degli ottavi, proprio per la pochezza delle alternative a disposizione. Immaginare un Ronaldo in panchina (impossibile che non sia convocato) con lo Spezia tra due giornate significherebbe esplorare vie tattiche sin qui mai approcciate. E vista la delicatezza del momento potrebbe non essere il caso. Ecco allora che la partita giusta potrebbe essere individuata il 14 marzo in occasione della trasferta di Cagliari o la settimana successiva in casa col Benevento. In ogni caso il turno di fermo sarà come sempre concordato con Ronaldo in base alle sensazioni delle stesso ed alle esigenze di squadra.

LEGGI ANCHE: CdA Juve, approvati i dati del primo semestre 2020-2021. Il comunicato

Continua a leggere
Advertisement