Rosucci per A Casa Con La Juve: «Ringrazio Agnelli per averci aiutato a tornare»

Rosucci per A Casa Con La Juve: l’appuntamento con la giocatrice della Juventus Women, che risponde alle domande dei tifosi. Le sue parole

Oggi pomeriggio, alle 15.00, sono state spalancate le porte al format A Casa Con La Juve, con protagonista Martina Rosucci. La giocatrice della Juventus Women è stata ospite, insieme a Daniele Rugani, di Enrico Zambruno e Claudio Zuliani.

Il centrocampista ha risposto alle domande dei tifosi che, attraverso l’hashtag #ACasaConLaJuve, hanno scritto tutte le curiosità a cui Rosucci ha dato risposta. Juventus News 24 ha seguito l’appuntamento.

CORONAVIRUS – «In realtà noi siamo partite che già era scoppiato tutto in Italia, in Portogallo era tutto tranquillo. Le nostre famiglie ci chiamavano e vedevamo che in Italia la situazione stava degenerando. Abbiamo avuto problemi per tornare in Italia, avevamo paura di non tornare. Grazie alla Federazione ed Agnelli per quanto fatto per farci tornare».

COSA FARE IN ISOLAMENTO – «Mi sto dilettando col canto, ogni gioanoo alle 18 canto dal balcone come una pazza, vedo che i vicini mi seguono, è una cosa che unisce le persone».

SERIE TV – «Io sto guardando la terza stagione di Elite. Io mi sto dilettando con canto, alle 18 ho un appuntamento sul balcone. Microfono e cassa, vedo che molta gente si sta intrattenendo così. Ci fa stare più uniti e ci permette di vederci».

IDOLO – «Anche io sono appassionata di Del Piero, mi ha fatto sempre sognare sia come persona che come calciatore. Quando ho iniziato a fare la centrocampista, ho iniziato ad osservare Marchisio».

TRE DOMANDE A ROSUCCI  SU DANIELE«Prima di arrivare alla Juventus giocava nell’Empoli. Il suo sport preferito è il Paddle (sbagliato è il tennis). Daniele ha gli occhi verdi».

COMPAGNA GIOCHERELLONA – «Girelli è la più giocherellona del gruppo, anche Franco. A stupidità vince Girelli, senza dubbio».

STADIUM – «Ci sarebbe piaciuto giocarne un’altra, in teoria era in programma ma mi sa che è tutto rimandato. Ho pianto di emozione, dato che sono juventina, perchè rientravo dall’infortunio».

MONDIALI «Il mondo e l’Italia hanno scoperto che c’è anche il calcio femminile grazie a quella manifestazione».

PRIMA COSA DA FARE DOPO L’ISOLAMENTO – «A me manca tantissimo lo spogliatoio, le compagne, oltre l’allenamento, ma a me manca l’affetto delle compagne».

LIBRI DA LEGGERE«Io non posso che sponsorizzare il libro della mia amica Barbara Bonansea, che racconta la sua vita, di una ragazza come noi ma anche alcuni aneddoti divertenti».