Rugani, il difensore “gentile” che non ha mai convinto Allegri

rugani
© foto www.imagephotoagency.it

Nonostante le grandi qualità tecniche, il giovane difensore toscano non è mai stato uno dei titolari di Allegri che non si è mai convinto

Daniele Rugani resta in attesa di conoscere il suo futuro. Il Chelsea si è detto pronto a fare follie per averlo, per regalarlo a Maurizio Sarri, che ne apprezza i pregi e sa come addomesticare i difetti. Di fatto, Rugani è una piccola creato del neo allenatore dei Blues, e con la Juve l’amore non è mai diventato maturo. Anche se, ad oggi, i bianconeri non si fanno convincere facilmente da una super proposta, considerandolo ancora un potenziale protagonista del progetto di Allegri. E anche il suo agente, Davide Torchia, nelle ultime ore ha spiegato come Rugani non ha mai espresso la volontà di andar via da Torino.

L’esplosione di Daniele Rugani a Empoli, con Maurizio Sarri

Rugani è sempre stato un predestinato. Sin dai tempi di Empoli, quando calcava per le prime volte i campi da calcio, è considerato uno dei potenziali nuovi difensori italiani più forti. La Juventus, come sempre, ha lavorato bene sul Settore Giovanile e, nel 2012, lo ha portato a Torino per testarlo prima del grande salto. E Rugani ha stupito tutti: grandi prestazioni e la decisione di lanciarlo tra i professionisti. Ancora una volta ad Empoli, squadra che lo ha lanciato. Sotto la guida di Maurizio Sarri, suo mentore, Rugani ha esordito tra i grandi nel 2013 e ha veramente impressionato per la sua determinazione e la sua pulizia negli interventi.

Daniele Rugani alla Juve non è mai esploso definitivamente

Tanto che molti top club europei, inglesi in particolare, si sono subito interessati a lui. E la Juventus, dunque, ha dovuto mostrare i muscoli: nel 2015 è tornato a Vinovo con grandi aspettative. E le prime uscite sono state positive, tanto che Rugani è diventato subito il “vice” della famosa BBC. In realtà, però, il giovane difensore di Lucca non ha mai convinto in pieno il mister Max Allegri, il quale lo ha sempre rimproverato di essere  “troppo gentile”, riferendosi al fatto che ad Empoli nel 2014 non abbia mai preso un giallo. E il fatto che non fosse la prima scelta di Allegri si è visto nel 2016, quando la Juventus ha acquistato Medhi Benatia. Il marocchino ha velocemente superato Rugani nelle gerarchie e il ragazzo ne ha risentito. L’ultima stagione, paradossalmente, si può dire sia stata la più prolifica per il ragazzo: 22 presenze e 2 gol. Ma l’offerta del Chelsea ha convinto Marotta e Paratici a cedere.

Michela Persico, la giornalista che ha rubato il cuore di Daniele Rugani

Durante l’esperienza alla Juventus, intanto, Rugani ha trovato l’amore. Si è fidanzato, infatti, con la giornalista Michela Persico. La bergamasca, da quando la loro relazione è diventata ufficiale, ha iniziato a seguirlo in ogni sua esperienza, e ha creato un buon rapporto con le altre mogli dei calciatori. Sono famose le sue foto all’Allianz Stadium per sostenere il suo Daniele. Le loro vacanze sono state seguite, grazie ai social network, da migliaia di fan, e si può dire che i due siano diventati una coppia “social”. Ora la bella giornalista è chiamata a seguirlo anche a Londra, per la sua nuova esperienza al Chelsea.

•Amore mio •❣️❤️ @daniruga #love#Mayorca#ilmioamore#ilmioamichetto

A post shared by 🌸Michela Persico🌸 (@michelapersico) on

TI AMO❤️ @daniruga #MY7H 🎉🏆

A post shared by 🌸Michela Persico🌸 (@michelapersico) on

Articolo precedente
Tutti uniti per Caldara: il presente e il futuro della difesa
Prossimo articolo
Amichevoli Juventus estate 2018: ecco i prossimi impegni