Sacchi: «Giocare ogni 72 ore? Favorite le squadre conservatrici»

sacchi
© foto www.imagephotoagency.it

Sacchi: «Giocare ogni 72 ore? Favorite le squadre conservatrici». Le parole dell’ex allenatore del Milan sulla ripresa

La ripresa della Serie A sarà segnata sicuramente da caldo e afa e questo potrebbe condizionare le partite. A questo proposito Arrigo Sacchi (ct dell’Italia nel caldissimi Mondiali USA ’94) ha parlato sulla Gazzetta dello Sport.

CONSIGLIO AGLI ALLENATORI – «La cosa più importante, quando si giocano partite ravvicinate, ogni 3 giorni, è recuperare le forze. Noi non ne avevamo la possibilità, perché dormivamo con l’aria condizionata accesa che non aiuta nel recupero. Fu una battaglia con il clima: non si respirava».

SUPERARE LE DIFFICOLTÀ – «Il segreto? L’organizzazione di gioco. Se in campo sai quello che devi fare, allora parti in vantaggio sull’avversario. L’Atalanta si muove in modo sincronico, corre molto, ma corre bene. Non tutti, in Italia, corrono bene. Può darsi che, in questo strano finale di stagione, le squadre più conservatrici, quelle che si concedono di meno, abbiano qualcosa di più sul piano fisico».

Condividi