Sarri sul razzismo: «Bisognerebbe farla pagare ai singoli, non agli stadi»

sarri
© foto www.imagephotoagency.it

Sarri sul razzismo: «Bisognerebbe farla pagare ai singoli, non agli stadi». Così il tecnico bianconero sul delicato tema

Nella conferenza pre Lokomotiv Mosca, Maurizio Sarri ha anche affrontato il delicato tema del razzismo nel mondo del calcio, relativamente a quanto accaduto nell’ultimo turno di Serie A a Verona.

RAZZISMO – «L’episodio di Balotelli? L’ho visto come l’abbiamo visto tutti. A me scappa da ridere quando si parla di razzismo nel calcio. Sono persone che vivono nel mondo civile tutta la settimana, le forme di razzismo sono nella nostra società e quindi entrano anche allo stadio. A livello di calcio abbiamo tutti gli strumenti tecnologici per arrestare le persone nel giro di poche ore. Non so se esistano queste leggi ma se non ci fossero andrebbero fatte. Fa sorridere parlare di razze: la razza è una, quella umana. Vorrei che si smettesse di squalificare stadi e curve e si iniziasse a far pagare a livello personale».