Sarri, quel retroscena: «Per lui Higuain è come un figlio»

higuain-sarri
© foto www.imagephotoagency.it

Sarri, quel retroscena: «Mi ha detto che per lui Higuain è come un figlio». Parla Aurelio Virgili, grande amico del tecnico della Juventus

Aurelio Virgili, uno degli amici più stretti di Maurizio Sarri, ha parlato del tecnico della Juventus a Tuttosport. Particolarmente curioso l’aneddoto sul rapporto tra l’allenatore e Gonzalo Higuain.

HIGUAIN – «Mi ha raccontato tante volte che Higuain, che per lui è come un figlio, se la squadra è divisa in gruppi vuole sempre che sia Maurizio ad allenarlo. Come i bambini. Ci tiene, gli vuole bene e lo vuole con sé. Lui e il Pipita hanno un rapporto speciale. Ma in generale fatta eccezione per Emre Can alla Juve e Gabbiadini al Napoli, che si lamentavano perché non giocavano, mediamente gli altri giocatori gli vogliono bene e lo stimano perché Maurizio è uno che dice le cose in faccia. Domandate a Higuain il primo discorso al Napoli».

RECORD DI GOL A NAPOLI – «Maurizio gli mostrò la classifica marcatori di quella stagione precedente, quella vinta da Icardi e Toni con 22 gol. Disse al Pipita: ‘Toni è campione del Mondo ma ora ha 38 anni, non puoi arrivargli dietro’. In quel campionato segnò 36 gol stabilendo il record di tutti i tempi in Serie A».

Condividi