Schick, parla l’agente: «Ha un affaticamento al cuore: ecco cosa faremo»

schick
© foto www.imagephotoagency.it

L’agente di Patrik Schick ha fatto chiarezza sulla condizione fisica del suo assistito: «Dovrà stare fermo 5 settimane»

Patrik Schick rappresentato tutt’ora un caso dai molti punti interrogativi. Di certo si sa solo che la Juve ha rinunciato al trasferimento definitivo con la Samp. Il tutto in seguito agli esiti delle visite mediche al J Medical che ha fatto saltare l’intero banco. Eppure la trattativa era stata trovata in toto, ed anzi ora il giocatore è in procinto di accordarsi sulle stesse cifre con l’Inter.

A fare chiarezza sull’intera questione ha parlato per la prima volta alla stampa Pavel Pavska, agente di Schick, al quotidiano ceco iSport. «Sono successe molte cose nell’ultimo periodo ed è difficile trovare una spiegazione a tutto» ha esordito. «Patrik la scorsa stagione aveva cominciato con lo Sparta Praga poi a metà luglio si è trasferito alla Samp. Da lì in poi ha sempre giocato, eccezion fatta per 8 giorni a dicembre per un breve infortunio. Poi l’europeo under 21, senza un attimo di respiro. In tutto 44 match in una sola stagione, viaggiando moltissimo da una parta all’altra».

«L’enorme carico di lavoro fisico unito allo stress e alla pressione mentale ha portato a quell’esito nei test fisici. Si tratta di un affaticamento e poi di un’infiammazione al cuore. Ma tutti i medici che lo hanno visitato sono concordi: non si tratta di nulla di serio. Prima del trasferimento alla Samp il quadro clinico era pulito. Si tratta di qualcosa che è subentrato dopo. Per questo gli ci vorranno cinque settimane di relax e riposo. Patrik si sente affaticato e svuotato. Quando tornerà alla Samp si sottoporrà ai test e valuteremo se affiancarlo o meno durante la stagione ad uno specialista».

 

Articolo precedente
barcellona-juventusJuventus-Barcellona in streaming e diretta tv: dove vedere la prima amichevole estiva
Prossimo articolo
Gimenez per il dopo Bonucci? Contatti con l’Atletico Madrid