Sconcerti ‘punge’ Dybala: «Oggi è soltanto uno splendido mezzo campione»

Iscriviti
sconcerti
© foto www.imagephotoagency.it

Il giornalista Mario Sconcerti ha parlato di Paulo Dybala, usando questi termini per descrivere l’attaccante della Juve

Nel suo editoriale sulle pagine de Il Corriere della Sera, Mario Sconcerti ha utilizzato queste parole per esprimere il suo punto di vista su Paulo Dybala. Di seguito riportato un estratto del pensiero del noto giornalista.

DYBALA – «È un grande giocatore che deve ancora trovare una grande storia. La differenza è quasi sempre lì, devi fare l’impresa. Altrimenti giochi bene, ma vinci insieme agli altri, sei indistinguibile. Il fuoriclasse è quello che prende la squadra sulle spalle e vince da solo. Oppure è colui che sa scegliere l’attimo. Nella Juve questo è più difficile perché ha sempre grandi giocatori. Non è semplice trovarne uno più decisivo dell’altro. È anche vero che la Juve non ama gareggiare in popolarità con i suoi campioni. Deve esserle sempre un passo avanti, come la Ferrari con i suoi piloti. È per questo che a volte è tranciante, annuncia un anno prima l’addio di Del Piero, ringrazia Buffon ma lo cede, salvo riprenderlo quando però l’aureola si è spenta e torna sicuro che è lei che regala, non viceversa. In sostanza Dybala è un grande giocatore ma non ancora quello che potrebbe essere. Gli manca la sua altra metà, quella cattiva, quello che lo porterebbe ad essere completo. Oggi è uno splendido mezzo campione, ideale per scombinare le partite nel secondo tempo».

Condividi