Connettiti con noi

Hanno Detto

Sconcerti attacca Allegri: «È un perdente ora, così non l’abbiamo mai visto»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Mario Sconcerti ha parlato del momento della Juventus di Massimiliano Allegri: il giudizio del giornalista anche sul tecnico bianconero

Intervenuto ai microfoni di TMW Radio, Mario Sconcerti ha commentato così il momento della Juventus, dopo la sconfitta casalinga con il Sassuolo.

CHAMPIONS – «Penso che il quarto posto sia un problema di Atalanta e Roma. La Juventus può tornare, vediamo se farà qualcosa a gennaio sul mercato, ma per ora non è una squadra e ha molti problemi. E ha tanti giocatori normali».

RESPONSABILITA’ – «Il tecnico ha dimostrato di più dei calciatori. E’ un problema complessivo di ambiente. Credo che Allegri è molto più forte della dirigenza della Juventus».

MILAN E NAPOLI  – «Il Milan è una squadra migliore, la Juventus è arrivata quarta e gli è stato tolto Ronaldo, perché dovrebbe essere migliorata? Il Napoli ha riavuto Osimhen che lo scorso anno è stato 4 mesi fuori, ha Anguissa che pesa molto, ha trovato un equilibrio diverso. La Juve ha perso due partite in casa con squadre che gli stanno molto sotto».

ALLEGRI – «È un personaggio diverso, perché è un perdente e così non lo abbiamo mai visto. Ma le qualità tecniche le ha, forse è cambiato il materiale con cui ha a che fare. Io credo che in una squadra normale in un mese e mezzo può rimettere a posto la squadra e arrivare al quarto posto, ma è alla Juventus e lì tutto fa più rumore».