Sergio Sylvestre: «L’inno dimenticato? L’emozione mi ha condizionato»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Sergio Sylvestre racconta la sua emozione nel cantare l’inno nazionale italiano prima della gara tra Napoli e Juventus

Sergio Sylvestre racconta la sua emozione e la sua piccola debacle avvenuta prima della finale di Coppa Italia tra Napoli e Juve. Le sue parole a Sky Sport.

EMOZIONE – «L’emozione mi ha condizionato. È stato un momento molto emozionante, credo di essere il primo nero afroamericano a cantare l’inno italiano. È molto difficile cantare in uno stadi vuoto. Dopo il Covid e dopo tutto quello che è successo sentivo di avere un peso incredibile sulle spalle, mi sono ritrovato a fare una cosa molto pesante. Molto difficile. Ero pronto a fare una cosa del genere altrimenti non avrei accettato».

Condividi