Simone Bernardo a RBN: «Coccolo è molto emozionato. La Juve crede tanto in lui»

© foto Massimo Pinca

Simone Bernardo, agente di Luca Coccolo, ha parlato della convocazione del suo assistito in prima squadra per Spal Juve

Ai microfoni di Radio Bianconera, l’agente di Luca Coccolo, Simone Bernardo, è intervenuto a proposito della convocazione del suo assistito per Spal Juve. Di seguito riportate le sue parole.

LA CONVOCAZIONE – «È molto emozionato ma soprattutto concentrato perché potrebbe anche partire titolare. Sta pensando solo a dare il meglio, se giocherà sarà contento ma se farà solo parte sarà felice allo stesso modo perché per lui è già un onore essere lui. Comunque vada per lui sarà una giornata importante».

IL RUOLO – «Nasce come difensore centrale, poi essendo mancino con un’ottima corsa ha fatto anche l’esterno. Il suo ruolo principale è il difensore centrale di sinistro, perfetto se domani dovessero giocare con una difesa a tre»

IL FUTURO – «Un po’ di richieste sono arrivate, però l’idea della Juve è quella di tenerlo per fare l’U23 puntando a fargli fare un grande campionato. Non prenderemo in considerazione altre proposte, a meno che non arrivi qualcosa di davvero importante. L’idea nostra e della Juve è di rimanere qua».

L’UNDER 23 – «Se non ci fosse l’Under 23 questi giocatori non si sa dove andrebbero. La Juve, che su queste cose fa un lavoro perfetto, ha creato la squadra B per permettere a giocatori come Coccolo, Nicolussi di fare 20/25 presenze appena usciti dalla Primavera. Spesso questi giocatori si perdono l’anno dopo la Primavera, e spero che tutte le altre società creino le squadre B».

LE SUE ASSISTITE DELLE WOMEN – «Seguo Michela Franco, Vanessa Panzeri e Valentina Puglisi. Sono tre giocatrici che rimarrano lì anche il prossimo anno».

IL CALCIO FEMMINILE – «I margini di crescita sono infiniti. Il movimento è seguito e secondo me potrebbe presto allinearsi con il calcio femminile visto in Europa».

A FERRARA CON COCCOLO – «Spero proprio di sì».

ESORDIO CON GOL – «Non sarebbe male, qualcosa di difficile ma fantastico. Quest’anno non ha ancora trovato il gol, ma nei campionati giovanili si è quasi sempre tolto la soddisfazione di un paio di gol. Uno ricordo in un derby contro il Torino».

IL SOGNO PRIMA SQUADRA – «Rimanere in prima squadra è difficile. Di Coccolo se n’è sempre parlato poco, pur togliendosi grandi soddisfazioni ed essendo sempre a contatto con la prima squadra. Lui è un ragazzo introverso, e se ne parla poco di ragazzi così. Ha fatto tutta la trafila: la Juve ci crede tantissimo in lui».

Clicca Play e ascolta Radio Bianconera qui su Juventus News 24: