Simone Inzaghi sulle orme di Allegri e Conte: la Juve non lo molla

© foto www.imagephotoagency.it

Sabato arriva la Lazio all’Allianz Stadium per una sfida che si preannuncia caldissima, anche per Simone Inzaghi che sarà osservato speciale

Sarà un sabato di campionato scoppiettante quello che ci aspetta. La prima partita della seconda giornata sarà JuventusLazio. Un big match che sa di conferma per i bianconeri che vengono dalla buona ma sofferta vittoria contro il Chievo, mentre per i biancocelesti, la sfida dello Stadium avrà già il sapore di primo verdetto stagionale dopo il ko casalingo contro il Napoli. Un confronto dal fascino sempre forte quella tra Juve e Lazio. Due società che negli utlimi anni sono state capaci di ottenere risultati importanti sul campo, partendo anche da qualche intreccio di mercato. Sabato un osservato speciale sarà quel Simone Inzaghi, parso molto vicino alla Juventus per la successione di Massimiliano Allegri già quest’estate.

Inzaghino sulle orme dei big bianconeri: è la prima scelta per il dopo Allegri

E’ innegabile come il profilo dell’allenatore laziale sia di gradimento ai vertici bianconeri, figurando le caratteristiche storiche dei grandi allenatori juventini del passato e del presente. Fin dai tempi di Trapattoni e Lippi, le grandi vittorie bianconere sono passate per le idee di giovani allenatori emergenti, con grande carisma e doti. Gli ultimi due esempi che subito vengono alla mente del tifoso della Juventus sono Antonio Conte e Massimiliano Allegri. Il tecnico salentino, vera scommessa del presidente Andrea Agnelli, ha riportato la Juventus ai vertici del calcio nazionale, dopo anni di gavetta in squadre minori, mentre Allegri è arrivato a Torino nello scetticismo più totale, dopo l’esonero al Millan, riuscendo con il proprio lavoro ed i risultati a guadagnarsi la stima ed il rispetto di tutto l’ambiente bianconero.

Simone Inzaghi negli anni alla Lazio sta mostrando un gioco spumeggiante e offensivo che ha portato ottimi risultati in casa biancoceleste, guadagnandosi l’attenzione dei dirigenti bianconeri. Si sa che tutte le storie d’amore, anche le più belle, sono destinate a terminare e quando toccherà anche alla storia tra la Juve ed Allegri, Inzaghi, tra l’altro grande amico d’infanzia del ds Fabio Paratici, potrebbe essere uno dei profili più interessanti per la panchina bianconera.

Articolo precedente
Biglietti settore ospiti Juve-Lazio: disponibilità e prezzi
Prossimo articolo
Matuidi e la squadra vincente: ecco chi ha vinto la partitella di oggi – FOTO