Sport Digital Marketing Awards, Juve premiata grazie a Mandzukic

© foto www.imagephotoagency.it

In occasione dei Sport Digital Marketing Awards la Juventus viene premiata per la campagna “Tender Mister #NoGood”

Altro grande riconoscimento commerciale per una Juventus che continua a crescere sotto l’aspetto del social marketing e della riconoscibilità internazionale. In occasione dei Sport Digital Marketing Awards a Riccione, la campagna “Tender Mister #NoGood” (l’irriverente e divertente iniziativa digitale con protagonista Mario Mandzukic), realizzata in collaborazione con l’agenzia “We Are Social”, è stata premiata insieme alla Football Association inglese per la campagna “For the Nation, By The Nation”.

Nel corso della premiazione ha preso la parola Federico Palomba, Co-Chief Revenue Officer e Head of Communication and Digital del club bianconero. Ecco le sue dichiarazioni: «Il brand Juventus gode di una visibilità incredibile, sia a livello nazionale che Mondiale. Ogni giorno c’è gente che parla di noi, e molto spesso prova a farlo in modo negativo, quindi dobbiamo essere abili nel gestire ogni situazione con grande attenzione. Dei nostri giocatori ci fidiamo perché sono professionisti seri e non operiamo un controllo sulla loro gestione dei social, ma c’è comunque grande attenzione su tutti i contenuti collegati che vengono pubblicati. 

Poi sulle strategie di marketing: «Non possiamo permetterci di prescindere da un’espansione di livello globale. Soprattutto il mercato cinese, oltre ad altri mercati asiatici e non solo, sta iniziando ad affacciarsi con incidenza al nostro calcio e abbiamo la grande possibilità di fidelizzare un grande numero di tifosi che, al momento, non possono essere considerati tali da parte di nessuna squadra. In Italia si nasce della Juve, dell’Inter o del Milan, ma ci sono tanti posti del mondo in cui possiamo prenderci una fetta importante di mercato. E per fare il salto di qualità definitivo e avvicinare le principali realtà europee non si può prescindere da questo; il gap da colmare è principalmente su questi temi».

Articolo precedente
Marchisio: «Vedere il Mondiale mi mette tristezza nel cuore»
Prossimo articolo
Khedira come il vino: «Più invecchio e più miglioro»