Calciomercato Juve: Stefano Beltrame al Den Bosch, lunedì visite mediche e firme

© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus cede l’attaccante Stefano Beltrame al Den Bosch: prestito con diritto di riscatto e controriscatto

Stefano Beltrame torna al Den Bosch, in Eerste Divisie, la seconda divisione del campionato olandese. Dopo aver fatto la tournèe negli Stati Uniti con la Juventus, per l’attaccante classe 1993 si riaprono le porte dell’estero.

Stefano Beltrame ambito all’estero, il Den Bosch ha convinto tutti

Diversi club si erano mossi sulle sue tracce, dalla Scozia alla Bulgaria, l’offerta del club olandese però ha convinto tutti, la Juve e il giocatore, che conosce bene l’ambiente. Beltrame aveva giocato lì nella stagione 2016/17. Secondo quanto raccolto da JuventusNews24.com, tornerà in Olanda con la formula del prestito con diritto di riscatto per una cifra che oscilla tra un milione e 1.5, la Juventus potrà esercitare il controriscatto nei tre anni a seguire intorno ai 2 milioni. Sarà già in partenza domenica e, dunque, non parteciperà al test di Villar Perosa: lunedì mattina in programma le visite mediche, a seguire le firme per la sua terza stagione in Olanda.

Stefano Beltrame: caratteristiche tecniche e carriera

Particolare la storia dell’attaccante di Biella, tra quei ragazzi che hanno pagato lo scotto del salto dal settore giovanile alla prima squadra. E’ una punta tattica di grande intelligenza, abile a saltare l’uomo e ad attaccare la profondità. Dopo aver conquistato gli osservatori bianconeri dalle giovanili del Novara, Beltrame si era messo in luce con la Juventus Primavera di Marco Baroni. Nella stagione 2012/13 firmò la rete del successo nella finale del Trofeo di Viareggio, in una Juve che aveva tra gli altri in organico gente del calibro di Rugani, Spinazzola e Mattiello. Nella stessa stagione si guadagnò l’esordio in Serie A, che riuscì a incorniciare con una rete decisiva contro il Genoa (1-1). Dall’anno successivo la girandola dei prestiti, da Bari a Modena, dunque a Pro Vercelli e Pordenone.

La rinascita del talento nel calcio olandese, sotto la lente della Juve

Qualche acciacco, e qualche problema d’ambientamento tra i grandi, ne stava per compromettere il futuro: decisivo il supporto di un nuovo nuovo entourage, con il quale, nel momento più delicato della sua carriera, riuscì a trovare stimoli e obiettivi per riprendere una carriera ancora tutta da scrivere. Negli ultimi due anni si è messo in luce nel calcio olandese, con la Juve che ha sempre creduto fermamente sul suo potenziale e non lo ha mai perduto d’occhio. Dopo un’ottima tournèe con Allegri, potrebbe essere giunto il momento della svolta positiva.

SCARICA LA NOSTRA APP PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NEWS

Articolo precedente
Bonucci: «Alla Juve avevo lasciato il cuore. Lo sgabello? Una mia scelta» – VIDEO
Prossimo articolo
pogbaCapitan Pogba si sfoga su Instagram: il post del francese – FOTO