Successo dello streaming illegale: la Juventus in diretta su Facebook

© foto www.imagephotoagency.it

Le partite di Serie A in diretta con FacebookLive su più di 300 pagine, una piattaforma difficile da contrastare che copre una visibilità di milioni di utenti

Centinaia di profili Facebook, che durano una settimana, riprendono le dirette delle partite dei campionati europei per diffonderle tramite FacebookLive. C’è chi ruba il segnale tramite una scheda video e chi si piazza davanti alla tv con uno smartphone, in modo più artigianale. Basta trovare il profilo Facebook giusto e si entra subito nella diretta dello stadio, con backstage e interviste, niente escluso. Facebook è diventato una nuova meta che supera i vecchi siti dedicati allo streaming delle partite, una nuova piattaforma che riesce a svincolarsi dalle sentenze dei tribunali che impongono il sequestro dei siti. I social sono le nuove piattaforme che permettono di godersi e rubare una diretta, senza dover competere con i colossi televisivi. Luigi Seccia, Chief Security Officier di Mediaset Premium, parla di una vera e propria guerra alla pirateria resa più difficile dal vuoto normativo legato ai social. Sul web si contano, secondo la ricerca di Lega Calcio, 300-400 pagine con i live della Serie A che hanno migliaia di visualizzazioni. Non sono escluse neanche le partite della Juventus, in qualsiasi campionato. Basta fare una semplice ricerca e notare le centinaia di pagine sul web, non necessariamente italiane, che trasmettono le partite della Juve. Basta avere uno smartphone o un computer ed un accesso alla rete per seguire una partita in diretta. Dai siti web alle pagine Facebook, per seguire le partite della Juventus ora si scavalcano gli abbonamenti.

Articolo precedente
Espirito Santo: «Sarà difficile ma non impossibile»
Prossimo articolo
allegriAllegri, un calcio alle polemiche: «Siamo ai limiti della follia»