Supercoppa Italiana, l’appello: «Juve e Lazio, non andate a Gedda»

© foto Mg Torino 21/01/2019 - campionato di calcio serie A / Juventus-Chievo Verona / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Giorgio Chiellini

Amnesty International e Usigrai scrivono a Juve e Lazio in vista della Supercoppa Italiana. «Non andate a Gedda»: il motivo

Appello a Juve e Lazio da parte di Amnesty International e Usigrai. Le due associazioni hanno scritto ai club per chiedere di non disputare la Supercoppa italiana a Gedda. Il motivo? Il mercato rispetto dei diritti umani da parte dell’Arabia Saudita. Ecco cosa racconta Vittorio Di Trapani, segretario Nazionale Usigrai, a Tuttosport.

L’APPELLO – «Amnesty International e UsigRai hanno scritto ad Andrea Agnelli e Claudio Lotito chiedendo di non giocare in Arabia Saudita. Nella lettera le due organizzazioni chiedono a Juventus e Lazio “una assunzione di responsabilità” e di dare “il segnale che lo sport, il calcio in particolare, possono essere un veicolo straordinario di valori e un esempio virtuoso di grande importanza per il pubblico. Nonostante la grande campagna di comunicazione messa in campo dal governo saudita per accreditare un paese impegnato nelle riforme, la situazione dei diritti umani rimane estremamente preoccupante. Se è stato abolito il divieto di guida per le donne ed è stato riformato l’istituto del ‘guardiano maschile’ da cui dipendeva ogni scelta riguardo alla vita personale e pubblica delle donne, le attiviste che avevano promosso le campagne su quei temi languono in carcere. Si tratterebbe piuttosto di subordinare un ritorno in Arabia Saudita solo a fronte di effettive, concrete e misurabili riforme nel campo dei diritti umani, prime tra tutte, la scarcerazione delle decine di uomini e donne in prigione solo a causa delle loro idee e l’introduzione della libertà di stampa”.»