Tardelli: «Presidenti pensano ai loro interessi, c’è chi per lo scudetto…»

Iscriviti
marco tardelli
© foto www.imagephotoagency.it

Tardelli: «Presidenti pensano solo ai loro interessi, c’è chi per lo scudetto…». Le dichiarazioni dell’ex centrocampista della Juventus

Marco Tardelli, ex bianconero e campione del Mondo nel”82, è stato intervistato da Repubblica.

RIPARTENZA – «Rischiamo una brutta figura? No, in realtà l’abbiamo già fatta e pure bella grossa. Se è giusto? Non c’è dubbio si dovesse ripartire».

CONFUSIONE – «Gli interessi di parte prevalgono su quelli del movimento, e il risultato è sotto gli occhi di tutti: siamo arrivati tardi e male alla decisione di ricominciare, con la confusione che regna sovrana. All’origine del caos c’è stata la mancanza di chiarezza: se ne usciva solo con unità d’intenti».

PRESIDENTI DI A – «Ognuno fa i propri interessi, il più delle volte divergenti tra loro. C’è chi ha paura di retrocedere e ha spinto in tutti i modi per evitare che il campionato riprendesse, chi invece sogna di conquistare lo scudetto e ha fatto il diavolo a quattro per ricominciare. E’ sempre la stessa storia. Solo su un punto i presidenti sono riusciti a trovare un accordo, e non sto parlando del protocollo sanitario. Mi riferisco alla salvaguardia dei milioni per i diritti tv, battaglia che i presidenti stanno portando avanti con forza e tutti insieme, peccato sia l’unico momento di compattezza».

Condividi