Tavecchio: «Decide Spadafora, ma la ripresa deve essere facilitata»

Iscriviti
tavecchio-abodi
© foto www.imagephotoagency.it

Carlo Tavecchio, ex presidente della FIGC, ha parlato della ripresa della Serie A e delle dichiarazioni del Ministro Spadafora

Carlo Tavecchio, ex presidente della FIGC, ha parlato della ripresa della Serie A ai microfoni di TMW.

TAVECCHIO – «È una situazione poco chiara. Ho letto il protocollo della FIGC, è maniacale. Non so se sarebbe stato possibile attuarlo, ma le garanzie erano enormi. Evidentemente queste strutture del Governo non lo ritengono sicuro. Dal 18 maggio mi auguro arrivi il via libera. Poi bisognerà conciliare le situazioni tecniche con quelle agonistiche. Vedo difficile però riuscire a chiudere tutto entro il 2 agosto, è una situazione molto complessa. La Federazione ha fatto tanto. Evidentemente il Governo e il Ministro tengono più conto dei consigli del CONI che della FIGC. Oggi l’arbitro è il governo. Decide tutto il Ministro dello Sport. Se non hanno accettato il protocollo per la Serie A figuriamoci per B, C o D. È utopia pensare alla ripresa delle categorie inferiori. Ma la ripresa della Serie A deve essere facilitata».

 

 

Condividi