Trezeguet a Roma per il nuovo Juventus Store. Le parole del francese

trezeguet juventus
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex attaccante bianconero ha parlato della nuova Juventus e ha caricato i tifosi juventini in vista di una grande stagione

David Trezeguet si è presentato al nuovo Juventus Store di Roma. L’ex attaccante della Juventus ha parlato ai microfoni di Sky Sport della Vecchia Signora, del campionato italiano e della Champions League.

Queste le sue parole a Sky Sport: «Fino ad ora è una realtà molto positiva per la Juventus: ha iniziato il campionato in modo strepitoso con tre vittorie in tre partite dimostrando che la squadra c’è, che la squadra ha voglia e ha voglia di centrare i suoi obiettivi anche se è ancora presto. Più che altro il mister sta facendo un lavoro importante in una rosa molto ampia, dove tutti vogliono giocare e tutti vogliono partecipare e il mister fa le sue scelte come è giusto che sia. Gli obiettivi sono molto chiari e non sono cambiati, come è nella storia della Juventus: centrare tutti i trofei che sono in gioco. Sappiamo che questo è stato un inizio positivo con dei giocatori importanti che sono arrivati. Adesso bisogna lavorare serenamente con molta tranquillità sapendo quali sono gli obiettivi. Sapendo qual è il discorso chiaro che ha fatto il mister e che ha fatto la società e per questo siamo su una buona linea e bisogna continuare su questa linea di lavoro». Poi Trezeguet ha parlato di Cristiano Ronaldo: «Nessun tipo di consiglio ad un giocatore come Cristiano Ronaldo. Sicuramente lui è consapevole e lo sa benissimo che questo è un campionato diverso da quelli che ha conosciuto lui Inghilterra e Spagna. Qui stiamo parlando di un giocatore straordinario. La cosa più importante è che lui vuole dimostrare la sua qualità, si sta allenando in modo molto determinato e sa che prima o poi si sbloccherà. Sta provando a capire i nuovi compagni, il nuovo sistema di gioco e le nuove abitudini, però è un giocatore straordinario, è un giocatore che sta dimostrando di essere un professionista vero e io credo che con il tempo arriverà, non è semplice, perché tutti i giocatori stanno dando il massimo. Però io credo che comunque stiamo parlando di un giocatore che si sbloccherà e farà molto bene alla Juventus. Io credo che un campione di questo genere ha sempre l’idea di segnare più gol possibili e per quello sta lavorando tanto. Io credo che sia in questa fase un po’ di conoscenza dei suoi compagni e di quello che vuole il mister e in questi momenti serve tranquillità e serve lavorare in modo tosto. Prima o poi segnerà perché è un giocatore straordinario. È un giocatore che ci ha fatto vedere tutti gli anni una quantità di gol importanti. Io spero che rapidamente possa segnare per il bene della Juventus. Lo hanno detto anche i suoi compagni, lo ha detto anche lui stesso: è molto tranquillo perché la Juventus sta vincendo e deve continuare a crescere e lui fa parte di questa idea di crescita». Capitolo Champions: «La Juventus ha aggiunto dei valori importanti come giocatori per arrivare a questo traguardo. Un traguardo che non è semplice da raggiungere perché ci sono altre squadre che hanno questo obiettivo e hanno investito anche tanto. La Juventus continua nella sua crescita, è vero che questo trofeo manca da tantissimo . E l’idea che ha avuto la società è quella di investire fortemente per verificare se si può arrivare a questo traguardo, perché sappiamo benissimo che dopo è il campo a dire la verità. Però è vero che la Juventus non si è mai nascosta da questo obiettivo e credo che questo sia molto importante non soltanto per la società, lo staff e i giocatori ma soprattutto per gli stessi tifosi. È un traguardo difficile, un traguardo non semplice però la Juventus ci tiene moltissimo e credo che con questi acquisti che ha fatto ultimamente ha dimostrato che vuole arrivare a questo trofeo così importante». Infine un pensiero sugli addii di Buffon e Marchisio: «Sono andati via due giocatori, due personaggi molto importanti all’interno della Juventus. Tanto Gigi come Claudio hanno dimostrato il loro valore dentro e fuori dal campo. Hanno lasciato un’impronta importante dentro lo spogliatoio e questo non sarà mai dimenticato anche se per diverse scelte non ci sono più, il loro marchio è rimasto dentro lo spogliatoio e all’interno del gruppo. Si va avanti questo è il calcio è bisogna guardare avanti. Però sicuramente sono due giocatori e due personaggi e amici che hanno fatto la storia della Juventus gli auguro il meglio. E la Juventus continuerà nella sua crescita sapendo che questi due personaggi hanno lasciato una storia molto importante all’interno della Juventus»

 

Articolo precedente
buffonBuffon, il cuore rimane bianconero. I complimenti di Gigi alla Juve
Prossimo articolo
sara gama italiaCasato Prime Donne, Sara Gara vince l’edizione 2018