Turati: «Non mi sembra vero, Buffon mi ha detto “bravissimo”» – VIDEO

Turati: «Non mi sembra vero, Buffon mi ha detto “bravissimo”». Le parole del portiere del Sassuolo dopo la Juve

(dal nostro inviato) Stefano Turati, portiere classe 2001 del Sassuolo, ha parlato in zona mista dopo pareggio con la Juventus.

Quindi, a Dazn

EMOZIONE – «Sinceramente non so cosa dire, troppe emozioni. Sono un po’ sconvolto, non me l’aspettavo. È stato incredibile: una soddisfazione enorme. La parata su Ronaldo è quella più importante della partita, il passaggio filtrante per Locatelli è quello che mi ha messo a mio agio».

SALUTO CON BUFFON – «È stato un onore, è l’idolo di tutti i bambini. Io guardavo lui, mi ha detto “bravissimo”, non mi sembra vero».

DEDICA – «La prima cosa che faccio ora è scrivere a mia madre».

Il giovane portiere, a Sky Sport, ha poi parlato così.

EMOZIONE «Sono veramente emozionato, non ci sto ancora credendo. L’unica cosa che ho pensavo è stata vedere i miei genitori. Il primo pensiero è stato abbracciare mia mamma, ringrazio tutta la mia famiglia. Se devo dedicare questa giornata a qualcuno è a mia madre, che è qui fuori ad aspettarmi».

ESORDIO «Sono arrivato sabato mattina a fare allenamento al Mapei Center. Ero appena tornato dalla partita contro la Roma con la Primavera e ho saputo lì che forse avrei giocato. Ufficialmente l’ho saputo ieri sera. Sono ancora in un vortice di emozioni. Ieri sera sono stato fortunato perché ho anche dormito. Ho pensato molto ieri sera, mi è venuto in mente tutto il mio percorso, tutta la crescita individuale. Speri solamente che vada bene».

PARATE «Quella più difficile è stata quella su Ronaldo, è stato un tiro forte e lui non è come gli altri».

BUFFON«È stato emozionante, lo vedi in tv e poi te lo trovi di fianco. Ci siamo dati l’in bocca al lupo prima della partita e poi mi ha detto che sono stato bravo. È stato folle, bellissimo».