Ulivieri: «Pirlo ha una visione moderna, la sua Juve sarà flessibile»

pirlo juve
© foto www.imagephotoagency.it

Renzo Ulivieri, presidente AIAC e docente di Andrea Pirlo a Coverciano, ha parlato del nuovo coach della Juve

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, Renzo Ulivieri, presidente AIAC e docente a Coverciano di Andrea Pirlo, ha parlato del nuovo allenatore della Juve.

CORSO DA ALLENATORE«È stato molto bravo, sempre attento perché è appassionato. Tante volte chi è stato grande calciatore ha difficoltà, perché il difetto più grande è quello di considerare il gioco una cosa facile, perché per loro in campo lo era. Andrea ha capito quanto è difficile il passaggio da calciatore ad allenatore».

GIOCO – «Ha una visione moderna e che guarda al futuro. Prima parlavamo di squadre flessibili che cambiano di partita in partita o a partita in corso, Pirlo ci dice che la sua Juve cambierà atteggiamento e disposizione tra la fase di possesso e non possesso. È qualcosa che viene già praticato anche se qualcuno è un pochino più rigido e restio a queste considerazioni».

CONTE«Andrea parla benissimo di Conte perché con lui si è trovato bene, perché quando gli arrivava la palla sapeva già dove passarla . Io non credo che Pirlo voglia imitarlo, ma credo voglia superare la codifica di certe situazioni e non limitarsi alla giocata immediata sulle punte».

DIFESA «Può darsi che faccia rientrare l’esterno opposto sulla linea dei tre per ricompattarsi a quattro, ma non sarà una cosa fissa. Farà questo perché una squadra come la Juve sarà dominante in tante gare e la logica dell’esterno opposto sarà quella opportuna».

ALLENATORI«Stiamo parlando di grandi allenatori giovani che riempiono di gioia la scuola di Coverciano. Ma la parte finale della formazione di questi ragazzi è il campionato. Noi speriamo che escano da qui con tante nozioni. Poi fanno il tirocinio vero e proprio in campionati difficili. Saranno gli allenatori del futuro e prenderanno il posto dei grandi che piano piano smetteranno».

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juve: le ultime sulle trattative bianconere

Condividi