Connettiti con noi

Hanno Detto

Verratti: «Juve più forte per lo Scudetto. Dico un giocatore: sarà il suo anno»

Pubblicato

su

Marco Verratti, centrocampista del Psg, ha rilasciato un’intervista, parlando anche di Juve. Le sue dichiarazioni

Marco Verratti si racconta in un’intervista a La Gazzetta dello Sport.

VITTORIA EURO 2020«Anche se non lo dicevamo mai pubblicamente, sapevamo di essere una squadra con le palle. Anche nella difficoltà, che giocassi io o Locatelli, Chiesa o Berardi, sentivamo di poter fare la differenza, uniti con solidarietà. E quando si vive una situazione così, anche la fortuna inevitabilmente viene dalla tua parte: un fatto importante soprattutto nelle partite difficili. Con la Spagna forse non meritavamo di vincere. Loro hanno fatto una grande gara, ma noi non abbiamo mollato mai, continuando a giocare come sappiamo. Insomma, l’Italia è stata una squadra completa. Il titolo ce lo siamo meritati».

GIRONI CHAMPIONS ITALIANE«Abbordabile per la Juve, penso vada agli ottavi contendendo il primo posto al Chelsea, squadra giovane che gioca con molta energia e intensità. La vedo dura per il Milan, in un girone pieno di storia con Liverpool, Atletico, e lo stesso Porto. Seguo sempre con piacere l’Atalanta, al top e cresciuta un po’ per volta, senza spendere tanto, puntando sui giovani, con programmazione, e un allenatore come Gasp che trasmette un’identità forte, che sia con il City o qualsiasi altra. Per l’Inter, anche senza Conte sarà una bella rivincita con il Real Madrid. Inzaghi non lo conosco di persona, ma mi è sempre piaciuto come tecnico».

LOTTA SCUDETTO – «La Juventus, vista la “rosa” che ha, è un gradino sopra. Si gioca il titolo con l’Inter. E poi, un gradino sotto, sarà battaglia Champions tra Milan, Napoli, la Roma: mi fa piacere rivedere Mourinho in Serie A, e anche Sarri alla Lazio».

JUVE«Locatelli è stata una bella scoperta. E la Juve ha preso un grande centrocampista, fisico, che va in gol: fa bene le due fasi. Ma sarà la stagione di Dybala se sta bene fa la differenza».

CONTINUA A LEGGERE SU CALCIONEWS24