Verso Juve-Roma Primavera, le parole di Dal Canto: «Ci giochiamo un sogno»

© foto www.imagephotoagency.it

Sabato pomeriggio la Juventus Primavera giocherà la prima sfida playoff contro la Roma. Le parole del tecnico bianconero Dal Canto

La stagione della Juventus Primavera è pronta ad entrare nel vivo. Sabato pomeriggio i bianconeri giocheranno la prima sfida dei playoff contro la Roma, dopo il roboante successo ottenuto con l’Atalanta che ha regalato ai ragazzi di Dal Canto il matematico passaggio alla fase successiva.

Proprio Dal Canto ha parlato ai microfoni di Juventus Tv in vista del big match con i giallorossi: «Un grande risultato, quello con l’Atalanta. L’epilogo finale, l’entusiasmo con tanto di gavettone conferma il grande rapporto che abbiamo con i ragazzi, ed è così da tanto tempo. La svolta? La partita di Verona. Siamo andati sotto per un episodio fortuito, dopo aver giocato bene per oltre un’ora. Perdere lì non avrebbe significato solamente perdere il treno playoff, ma anche cominciare a guardarci sul serio le spalle. A 25 minuti dalla fine perdevamo, ed era un momento delicato: quella è stata la molla che ci ha spinto a fare bene nelle partite successive».

Sulla crescita della squadra: «E’ dovuta, come è normale che sia, a un miglioramento dei ragazzi, ed è qualcosa che succede dopo mesi di lavoro. D’altronde le qualità ci sono: siamo la terza difesa del campionato, pur non essendo una squadra votata a chiudersi ma anzi, che cerca di aggredire le partite».

Infine sulla sfida con la Roma: «Sabato il risultato è stato rotondo, anche se forse non completamente veritiero: è stata una partita equilibrata, fra due squadre in salute. A differenza di qualche mese fa, in cui venivamo puniti a ogni errore, nell’ultima gara gli episodi non sono stati decisivi contro di noi. Adesso si azzera tutto, sarà una partita equilibrata: la Roma è simile all’Atalanta, è votata al pressing e alla ricerca del gol. Aspettiamo quindi tutti i nostri tifosi, i ragazzi se lo meritano dopo il grande sforzo che hanno fatto: cerchiamo di giocarci un sogno».

Articolo precedente
Buffon riceve il tapiro: «Chiuso un ciclo, momento giusto per lasciare». E Marotta…
Prossimo articolo
Lo sfogo di Nainggolan: «Stufo di essere giudicato per l’extra campo»