Connettiti con noi

Hanno Detto

Vieri “spaventa”: «Sarebbe una batosta davvero incredibile per la Juventus»

Pubblicato

su

Christian Vieri, ex attaccante di Juve e Inter, ha presentato la sfida dell’Allianz Stadium. Le sue dichiarazioni

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Christian Vieri ha parlato così verso Juve Inter.

VITTORIA PER UNA RIVALSA – «La Juve è la Juve, lo status lo avrà sempre. E vale il pensiero fatto per l’Inter: non mette più grinta perché di mezzo c’è la rivale. L’unico pensiero è su di te, sulla Champions da inseguire fino alla fine, non sugli altri».

STAGIONE – «La Juve ha fatto male, nessuno se l’aspettava. Se non andasse in Champions, sarebbe una batosta incredibile. Inutile cercare colpevoli, la responsabilità è globale: club, tecnico, giocatori».

PIRLO – «L’allenatore paga sempre per primo, purtroppo: è una legge della vita. Negli ultimi due anni il progetto Juve non mi ha fatto impazzire: hanno mandato via Allegri per fare un gioco diverso, poi hanno mandato via Sarri e vinto ancora, non giocando sempre bene. E poi è arrivato Andrea che è al primo anno e ha provato a fare un calcio offensivo: se non ottieni subito ciò che vuoi, cambi ancora? In questi 30 anni ho capito che serve sempre stabilità e pazienza. Le scelte si possono sbagliare, ma serve tempo per valutarle a 360 gradi».