Women’s Champions League, si cambia format: più gare, più esperienza

Iscriviti
caruso
© foto www.imagephotoagency.it

La Women’s Champions League cambia format. Dal 2021 verrà inaugurata una nuova formula che porterà più gare e dunque più esperienza

A settembre, dopo l’eliminazione della Juventus Women dalla Champions, molte giocatrici bianconere hanno dichiarato necessario un cambio di format della competizione. Le bianconere, infatti, essendo state eliminate ai sedicesimi (come lo scorso anno) hanno potuto disputare solamente due gare nel torneo: difficile, dunque, creare una mentalità europea e un’esperienza giocando così poco.

COME CAMBIA IL FORMAT DELLA WOMEN’S CHAMPIONS LEAGUE

Per la Vecchia Signora, e per molte altre squadre, arriva dunque una bella notizia: dal 2021 la competizione cambierà format. Come ha annunciato il Comitato Esecutivo della UEFA, l’attuale fase a eliminazione diretta, verrà sostituita da una fase a gironi, che prevede gruppi composti da 4 squadre che si affronteranno con gare di andata e ritorno. Ad accedere ai quarti di finale saranno le prime due di ogni gruppo.

Prima della fase a gironi, ci saranno due turni eliminatori che serviranno a far sì che almeno dieci federazioni partecipino ai successivi raggruppamenti. Alla fase a gironi si qualifica la squadra campione in carica e le vincitrici dei campionati nelle prime tre federazioni de

Il nuovo format prevede anche altre novità: le prime sei federazioni nel ranking parteciperanno con tre squadre, mentre quelle dalla settima alla decima posizione ne iscriveranno due.

PIÙ PARTITE, PIÙ ESPERIENZA

A spiegare brevemente i vantaggi del nuovo format è Nadine Kessler, responsabile UEFA del calcio femminile, che ha dichiarato: «Volevamo un format che accelerasse la crescita del calcio femminile. Non volevamo solo aumentare le partite e la competitività della Women’s Champions League. L’introduzione della fase a gironi risolve entrambe le criticità. Il numero di partite aumenterà del 20% mentre il numero di squadre passerà da 62 a 72».

Josephine Carinci

Condividi