Connettiti con noi

News

Caos Super League: Woodward lascia ufficialmente il Manchester United

Pubblicato

su

Sono arrivate in serata le dimissioni di Woodward dalla carica di vicepresidente del Manchester United. Si attendono nuovi sviluppi sul fronte Super League

Ed Woodward si è dimesso ufficialmente dalla carica di vicepresidente del Manchester United. Scenario che potrebbe avere de risvolti importanti non solo in Premier League ma anche per la neo-nata Super League.

Il club inglese ha emesso un comunicato con le dichiarazioni dello stesso Woodward:

«Sono estremamente orgoglioso di aver servito lo United ed è stato un onore lavorare per la più grande squadra di calcio del mondo negli ultimi 16 anni.Il club è ben posizionato per il futuro e sarà difficile andarsene alla fine dell’anno. Farò tesoro dei ricordi del mio periodo all’Old Trafford, durante un periodo in cui abbiamo vinto l’Europa League, la FA Cup e la EFL Cup. Sono orgoglioso della rigenerazione della cultura del club e del nostro ritorno al modo di giocare del Manchester United. Abbiamo investito più di 1 miliardo di sterline nella squadra durante il mio tempo qui e sono particolarmente lieto dei progressi che i giocatori hanno fatto sotto l’astuta guida di Ole Gunnar Solskjaer e della sua squadra di allenatori negli ultimi due anni. Sono sicuro che con i cambiamenti che abbiamo apportato sul campo e agli allenatori e allo staff calcistico negli ultimi anni questo grande club tornerà presto a sollevare l’argenteria. Lo merita. Volevo disperatamente che il club vincesse la Premier League durante il mio mandato e sono certo che ci siano le basi per riconquistarlo per i nostri fan appassionati. La nostra accademia di fama mondiale è di nuovo fiorente, con 34 giocatori che passano alla prima squadra dal 2013, ed è stato un piacere vedere talenti come Marcus Rashford, Mason Greenwood e Axel Tuanzebe prosperare nell’ambiente della prima squadra. Negli anni a venire la linea di produzione di giovani talenti del club continuerà a spingere i giocatori affermati della prima squadra per i loro posti. Quella concorrenza fa ben sperare per il futuro. Abbiamo anche consolidato la squadra femminile del Manchester United e il loro progresso è un’ulteriore prova della richiesta di successo in questo grande club».