Connettiti con noi

Hanno Detto

Zambrotta: «Figurina preferita? La mia del 2006 e quella di Baggio»

Pubblicato

su

Zambrotta è intervenuto come ospite durante la conferenza stampa di presentazione della Digital Collection Calciatori Serie C

Zambrotta è intervenuto come ospite durante la conferenza stampa di presentazione della Digital Collection Calciatori Serie C.

Le dichiarazioni dell’ex Juve.

EMOZIONE FIGURINA – «La cosa bella era aspettare il giorno della foto singola e di squadra, di mettersi in posa. C’era l’atmosfera particolare di ricominciare la stagione nuova nel periodo estivo. Era un’occasione che si aspettava» .

EUROPEO – «La vittoria della Nazionale porta tutto il meccanismo calcio ad un entusiasmo particolare, trascina tutto il gioco non solo della serie A, ma anche la B, la C, i dilettanti e le giovanili. Ci si avvicina di più al calcio, come succede al nuoto quando vince la Pellegrini. Grazie all’Europeo c’è stato grande entusiasmo in Italia per il calcio, ha portato tanti giovani ad avvicinarsi. Il lavoro della Serie C deve essere quello di creare e sfornare talenti per farli esordire in A».

CONSIGLIO AI GIOVANI – «Anche noi avevamo mix di giovani e giocatori esperienza. Questo è fondamentale, perché i giovani possono dare tante ai vecchi e viceversa. Poi il fatto di giocare, divertirsi, non mollare mai e dare tutto in campo. Bisogna focalizzarsi e raggiungere l’obiettivo in testa come arrivare in serie A».

FIGURINE PREFERITE – «La mia personale figurina preferita è quella del mondiale 2006, così metto d’accordo tutti con la maglia della nazionale… Poi quella di Roberto Baggio del 1994 perché lui era eroe del Mondiale. Comunque tutte le figurine mi piacevano, facevo collezionismo» .