Zoff: «Juve, ora ogni partita è decisiva. Tra Sarri e Inzaghi dico…»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Zoff: «Juve, ora ogni partita è decisiva. Tra Sarri e Inzaghi dico…». Le dichiarazioni dell’ex portiere della Juventus e della Nazionale

Dino Zoff, ex portiere della Juventus, è stato intervistato da Sportweek.

NUOVA SERIE A – «Un torneo a sé stante. Forse anche diverso da quello cui abbiamo assistito sino a febbraio. Ci saranno più fattori preponderanti, da gestire in tempi soprattutto diversi».

COME UN MONDIALE – «Per certi versi sì. Ma non mi piacciono le etichette preconfezionate. Comunque, sono convinto che alla fine, augurandosi che la stagione si concluda senza altri problemi, a vincere sarà la squadra più forte».

JUVENTUS PIU’ FORTE – «La classifica oggi dice questo, ma con la Lazio c’è solo un punto di differenza. Di sicuro i bianconeri hanno la rosa più completa e hanno espresso un buon calcio, ma la Lazio è lì. E poi l’Inter…».

RITORNO DI CONTE – «In apparenza ha un calendario meno complicato. E se partisse con il piede giusto, vincendo ogni tre giorni può aumentare autostima ed entusiasmo. Ogni settimana balleranno 9 punti. Prenderli tutti o lasciarne alcuni farà la differenza».

JUVE O LAZIO – «L’organizzazione che hai alle spalle conta, sicuramente. Ma è più importante la gestione del campo, con tutte le partite ravvicinate. Non credo che Sarri sia svantaggiato rispetto a Inzaghi, bisognerà vedere come ognuno di loro saprà gestire le difficoltà che inevitabilmente incontreranno».

SCONTRI DIRETTI – «In quelle gare i biancocelesti hanno mostrato più motivazioni. E a quel punto, a parità di forze in campo, chi gioca meglio vince. Lo scontro diretto può valere sei punti. Però devi arrivarci a stretto contatto con la contendente, altrimenti non servirebbe. Ecco perché ogni partita può risultare decisiva. Chi partirà bene però non si illuda: bisogna arrivare in fondo. Ma soprattutto bisognerà trovare soluzioni alle difficoltà che inevitabilmente troverai sul percorso».

Condividi