50 giocatori in prestito dalla Juventus, ecco la top 11

alberto cerri juventus
© foto Alberto Cerri

Da Leali dell’Olympiakos all’ under 21 Rosseti, emigrato in Svizzera, passando per i noti della A Lirola e Andres Tello. In tutto sono 50 i giocatori di proprietà della Juve in prestito: ecco chi tenere sott’occhio

PORTIERI – Il ballottaggio ipotetico è tra Nicola Leali, che dopo la retrocessione la scorsa stagione col Frosinone ora si trova in Grecia all’Olympiakos Pireo ed il romeno classe’94 Laurentiu Branescu. I numeri sono più a favore di quest’ultimo, che si è affermato come primo portiere della Dinamo Bucarest (attualmente quinta nel proprio campionato nazionale). Leali invece non partiva da titolare nelle gerarchie del mister degli ateniesi Paulo Bento, ma l’infortunio di Stefanos Kapino nel derby contro il Panatinaikos gli sta aprendo una grossa opportunità. Da allora infatti (era il 6 novembre), il portiere juventino ha giocato tutte le ultime cinque partite di campionato subendo solo 1 gol, dopo un’imbattibilità che durava da 347’. Per la cronaca l’Olympiakos è primo in campionato con ben 9 punti di vantaggio sulla seconda.

DIFESA – Nella difesa a quattro, a destra naturalmente Pol Lirola. Il classe ‘97 del Sassuolo ha già fatto intravedere le sue qualità in fase di spinta, specie in Europa League, dove ha sempre giocato, siglando anche un gol straordinario nello storico 3-0 sull’Athletic Bilbao. In mezzo altri due spagnoli: Pol Garcia, ormai diventato un punto di riferimento stabile nel Latina in B, e Marcelo Djalò (9 presenze e un gol nell’Cd Lugo in Liga 2). Sulla fascia sinistra si parla però finalmente italiano con Luca Barlocco, classe ‘95, protagonista di un ottimo inizio di stagione con l’ancora imbattuta Alessandria in Lega Pro.

CENTROCAMPO – In mezzo al campo due azzurrini: Mattia Vitale e Francesco Cassata. Entrambi classe ‘97, entrambi si stanno ritagliando un buono spazio finora in serie B, alla loro prima stagione con i “grandi”. Cassata è ormai titolare nell’Ascoli di Alfredo Aglietti, mentre Vitale con la maglia del Cesena sta incontrando qualche difficoltà in più. Sulle fasce è però dove c’è più qualità. A sinistra Andres Tello, esterno colombiano classe ‘96, che sia con il Cagliari l’anno scorso che con l’Empoli quest’anno (alla prima stagione in A) sta dimostrando come l’etichetta di nuovo Cuadrado non sia poi del tutto inventata. A destra Leonardo Spinazzola, una delle sorprese più belle dell’Atalanta di Gasperini, destro naturale, ma capace di calciare con entrambi i piedi, tanto che nella Primavera juventina spesso giocava anche sulla sinistra.

ATTACCO – Qui è dove c’è l’imbarazzo della scelta. C’è il ‘96 Alberto Cerri, prima punta di 194 centimetri, nazionale under 21, aggregato nel precampionato alla Juve di Allegri e finora autore di due gol in 16 presenze con la Spal in B. Poi c’è anche il figlio d’arte Simone Ganz, lasciato andare via forse troppo presto dal Milan e l’anno scorso, dopo i 16 gol con il Como in cadetteria, la Juve l’ha subito messo contratto per quattro anni. Questa stagione deve fare i conti con la concorrenza di Pazzini all’Hellas Verona, ma ha già comunque timbrato il cartellino due volte. La nostra scelta ricade però su due emigranti in Svizzera: Lorenzo Rosseti e Francesco Margiotta. Il primo, stabilmente convocato da Di Biagio in Under 21, con il Lugano si è subito integrato benissimo (4 gol in 11 partite), anche se adesso è ai box per infortunio. Considerando già i sette mese di stop che fece ai tempi dell’Atalanta per problemi al ginocchio questo è un aspetto da non sottovalutare. Margiotta è invece quello che ha segnato di più (8 centri), anche lui gioca nel campionato svizzero, ma con la maglia del Losanna. E’ sempre andato in prestito in club di Lega Pro, ma ora, a 23 anni, sembra sia arrivata la sua stagione migliore.

La TOP 11 dei migliori giovani bianconeri:

Laurentiu BRANESCU (‘94, Dinamo Bucarest)
Pol LIROLA (‘97, Sassuolo), Pol GARCIA (‘95, Latina), Marcelo DJALO (‘93, CD Lugo), Luca BARLOCCO (‘95, Alessandria)
Leonardo SPINAZZOLA (‘93, Atalanta), Mattia VITALE (‘97, Cesena), Francesco CASSATA (‘97, Ascoli), Andres TELLO (‘96, Empoli)
Lorenzo ROSSETI (‘94, Lugano), Francesco MARGIOTTA (‘93, Losanna)

Articolo precedente
antonio miranteMirante e l’amico Buffon: «Ha rovinato una generazione di portieri»
Prossimo articolo
Godfred DonsahIl talento di Godfred Donsah