Caso Agnelli, la deposizione del presidente chiude la pratica Juve

andrea agnelli
© foto Massimo Pinca

Agnelli ha rilasciato la sua deposizione nell’ambito dell’ inchiesta “Alto Piemonte”: gli incontri con Rocco Dominello normali faccia a faccio con i tifosi. Si chiude il filone relativo alla Juve

Andrea Agnelli ha parlato per circa 50 minuti al Palazzo di Giustizia di Torino nell’ambito dell’inchiesta “Alto Piemonte” sui presunti rapporti illeciti della società bianconera con esponenti della malavita organizzata per la vendita di biglietti allo Juventus Stadium. Il presidente bianconero è entrato e poi uscito da un ingresso secondario per saltare in dribbling i giornalisti presenti.

DEPOSIZIONE – Questo il contenuto della testimonianza rilasciata dal presidente della Juve ai pm. Agnelli ha dichiarato di aver parlato con Rocco Dominello. Era il tramite, voluto anche da Antonio Conte per rendere più vicino il legame fra squadra e supporters. Si tratta però di incontri normali con tifosi, nulla a che vedere con questioni illecite. La Juventus non sarà più chiamata a testimoniare e la questione dovrebbe essersi chiusa qui. Traspare fiducia anche da parte dei legali di Rocco Dominello che escludono legami dirette del loro assistito con attività illecite. Il Processo “Alto Piemonte” continuerà, ma il filone Juve è ora chiuso, salvo l’aprirsi di nuovi scenari.

Articolo precedente
allegriAllegri con le antenne dritte, Marchisio: «Basta poco per perdere…»
Prossimo articolo
tagliaventoTagliavento l’arbitro di Lazio-Juve: le proteste dei tifosi biancocelesti