Connettiti con noi

Juventus U23

Aké, Soulé e Miretti: forze fresche per Allegri. Come può cambiare la Juve

Pubblicato

su

Aké, Soulé e Miretti: arrivano forze fresche per Allegri per questo finale di stagione. Come può cambiare la Juve

La stagione della Juventus è ormai entrata a tutti gli effetti nel vivo. Mister Allegri avrà bisogno davvero di tutte le risorse a sua disposizione per affrontare al meglio questo ricchissimo finale di stagione. I bianconeri, infatti, sono in corsa su tre fronti: il campionato, dove c’è un quarto posto da conquistare; la Coppa Italia, con una doppia sfida alla Fiorentina da giocare che mette in palio un biglietto per la finalissima; la Champions League, dove i bianconeri si giocheranno con il Villarreal il 16 marzo prossimo la possibilità di sedersi al tavolo delle migliori otto d’Europa.

Questa volatona finale, complice anche qualche inaspettato infortunio di troppo in casa bianconera, potrà regalare spazio ai giovani che fanno da sponda tra l’Under 23 bianconera e la prima squadra. Più che una suggestione sembra ormai una vera e propria certezza: «Abbiamo 2 o 3 ragazzi dell’Under 23 che sono pronti a giocare. Si stanno allenando con noi Miretti, Soulé e Aké: Aké è in pianta stabile già da un po’ di tempo, Soulé e Miretti alternavano. È normale che dopo questi infortuni saranno di più con noi» ha dichiarato Allegri nella conferenza stampa alla vigilia di Empoli-Juve. Parole che sembrano andare in una precisa direzione. È pertanto possibile che, già a partire dalla sfida del Castellani contro l’Empoli in programma domani, Allegri possa attingere anche dal florido serbatoio dell’Under 23. Possibile spazio per Marley Aké che, come spiegato da Allegri, «è più esterno e lineare»: il classe 2001 potrebbe dunque rappresentare un’ottima risorsa sulla corsia di destra, con Kean a sinistra e uno tra Vlahovic e Morata per il ruolo di prima punta. Un occhio di riguardo poi su Matias Soulé: complice l’infortunio di Kaio Jorge, l’argentino potrebbe diventare una buonissima pedina per questo finale di stagione, da schierare tra le linee per risaltarne le eccellenti qualità tecniche e nell’ottica di far rifiatare Dybala in vista degli impegni più ostici. Da monitorare anche la posizione di Fabio Miretti, con Allegri che non ha nascosto di considerarlo una valida alternativa all’infortunato McKennie: un regista che può ricoprire anche il ruolo di mezzala.

Insomma, un finale di stagione ricco di impegni potrebbe regalare più spazio ai giovani in rampa di lancio. Uno scenario perfetto per Aké, Soulé e Miretti, pronti a giocarsi una grossa fetta di futuro nella Juve che verrà.