Alla scoperta di Kean: il talento bianconero giocherà contro il suo futuro

moise kean
© foto www.imagephotoagency.it

Il ragazzo deve ancora compiere 18 anni, ma sta disputando una stagione di buon livello sinora con la maglia dell’Hellas

Quando sabato sera andrà in scena il match del Bentegodi tra Hellas Verona e Juventus, gran parte dei riflettori saranno puntati sul giovane Moise Kean: l’attaccante classe 2000 di proprietà juventina, infatti, è stato girato la scorsa estate alla squadra di Pecchia, ha sinora collezionato 720 minuti e due reti in Serie A e sabato vorrà far bella figura agli occhi di coloro che rappresenteranno il proprio futuro.

L’EMOZIONE DI AFFRONTARE LA SIGNORA – Sarà una partita speciale per Kean, così come ha raccontato nell’intervista rilasciata a Tuttosport: «Sicuramente sarà una grande emozione affrontare la Juve, se dovessi segnare non esulterei ma comunque devo giocare come se giocassi contro il Milan, perché adesso ho in testa solo il Verona. Nel futuro si vedrà, al momento non posso far altro che ringraziare Allegri: il mister ha visto tanti talenti bruciarsi nella sua carriera da allenatore e mi ha trattato in maniera tale da evitare che mi montassi la testa». E per quanto riguarda i suoi sogni Kean ha proseguito così: «Per ora l’ambizione principale è quella di raggiungere almeno 10 gol in campionato per salvare il Verona: in futuro spero di poter diventare protagonista alla Juve e segnare un gol di testa in finale di Champions».