Allegri dopo Juve-Lazio: «Rabbia e tecnica dietro questa vittoria»

allegri
© foto www.imagephotoagency.it

Post gara di Juve-Lazio. Dopo la batosta rimediata a Firenze la Juve riparte con una vittoria limpida e con una bella prestazione corale supportata dal nuovo modulo

Max Allegri spiega cosi la partita: «I ragazzi hanno giocato bene, di squadra, sia in fase offensiva che difensiva. Qualche ripartenza concessa nel primo tempo ci sta ma nel complesso è stata un’ottima gara da parte nostra. Quando è nata l’idea di cambiare modulo? A metà settimana, poi abbiamo provato un paio di volte e le sensazioni erano buone. Così ho deciso di giocare con questo nuovo modulo contro la Lazio. Tutti i miei giocatori hanno disputato una bella partita. Mandzukic è tornato giovane, aveva infatti già giocato in quel ruolo da ragazzo nei primi anni di carriera. Abbiamo nel complesso avuto una buona gestione palla e nel secondo tempo abbiamo avuto pazienza ad aspettare, risparmiando energie e comunque creando occasioni. Ora entriamo nella fase calda della stagione e dobbiamo essere sempre più propositivi».

Non è detto però che il 4-2-3-1 sia il sistema di gioco definitivo da qui a fine stagione: «E’ una strada che possiamo percorrere – continua Allegri senza abbandonare però gli altri moduli. Perchè magari con altri giocatori non possiamo giocare con questo sistema visto oggi. Venivamo da una partita brutta come quella di Firenze. Era ora di fare cambiamenti. Se c’è disponibilità da parte di tutti si può mettere in campo grande qualità come si è visto oggi. In Champions inoltre non vai avanti se non giochi un grande calcio. Abbiamo messo più cattiveria? Oltre alla rabbia, che ci deve essere a prescindere, la squadra ha giocato bene tecnicamente. Altrimenti se metti in campo solo la rabbia o solo la tecnica non vinci. E contro la Lazio siamo riusciti a infilare entrambe le cose».

Articolo precedente
andi zeqiriAndi Zeqiri, aspirante bomber di razza
Prossimo articolo
buffon-donnarummaDonnarumma ha già superato Buffon