Allegri: «Stasera è stata tutta colpa del magazziniere»

allegri
© foto Db Torino 25/08/2018 - campionato di calcio Serie A / Juventus-Lazio / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Massimiliano Allegri

Massimiliano Allegri, allenatore dei bianconeri, ha parlato al termine del match tra Lazio e Juventus. Le dichiarazioni del tecnico toscano

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky al termine del match dell’Olimpico tra Lazio e bianconeri. Il tecnico toscano ha analizzato la prestazione offerta dai suoi ragazzi nell’ostica trasferta romana.

COLPA DEL MAGAZZINIERE – «Dopo il 60′ abbiamo avuto un po’ di disordine, poi nell’ultima mezz’ora meglio. Abbiamo fatto male nel primo tempo. Stasera secondo me la colpa è del magazziniere, hanno dato dieci maglie di dieci colori diversi. Finito il rpimo tempo ho chiesto di passarsi meglio la palla. Dopo l’autorete la squadra ha ripreso a giocare, con Bernardeschi e Cancelo siamo stati più ordinati. In 5 anni non abbiamo mai vinto una partita facile qui a Roma. Nel secondo tempo loro sono un po’ calati e noi abbiamo fatto meglio».

EMRE CAN – «La responsabilità è mia perché ho messo io Emre davanti alla difesa, l’ho messo in difficoltà perché ancora non ha i tempi e le geometrie, nel secondo tempo ho messo Bentancur, lui era più libero ed è andata meglio».

CAMBI – «I giocatori di panchina sono più importanti di quelli che iniziano, chi entra e spazza la partita deve fare bene, dispiace aver tenuto fuori Bernardeschi e Douglas, ma devo pensare anche alla partita di mercoledì. Comunque Bernardeschi ha giocato bene, così come Cancelo. Normale che bisognava allungare di più e giocare più in là l’uno contro uno, noi non lo abbiamo fatto e loro erano bravi nella pressione, noi meno bene nei passaggi, sembrava di avere dieci maglie diverse. Troppi passaggi sbagliati nel primo tempo, Emre aveva difficoltà a giocare sotto pressione, poi ci siamo messi in un modo più ordinato ed è andata meglio».

CLASSIFICA – «Sapevamo dell’importanza della partita visto il risultato del Napoli, però avevo detto ai ragazzi vincere significava fare un salto in avanti ma anche di riuscire a rimanere in partita, e loro sono stati bravi»

DIFFICOLTA’ –  «Il fraseggio non ci riusciva, quindi dovevamo allungare, ma usciti indenni dal primo tempo sapevamo che il secondo poteva essere meglio».

SZCZESNY – «Lo sapevamo che era bravo anche lo scorso anno che stava dietro a Buffon, ha fatto grandi miglioramenti nell’attenzione».

BONUCCI – «Bonucci ha una caviglia non messa bene, meno male è arrivato Caceres ma anche De Sciglio può fare il centrale».

INFORTUNATI – «Pjanic è a disposizione, Mandzukic farà differenziato, Khedira ci sarà per sabato. Poi qualcuno si è già riposato oggi..».