Allegri: «Passo avanti nella corsa scudetto»

allegri
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico juventino: «Dybala ha una leggera distorsione, sono ottimista di averlo a Barcellona: mercoledi dovremo segnare e controbattere colpo su colpo. Higuain? Micidiale»

Per la Juve è stata una vittoria importantissima, in chiave scudetto, quella odierna a Pescara. La Roma ha pareggiato con l’Atalanta e i punti di vantaggio bianconeri sono saliti a otto. E l’espressione a fine gara di Massimiliano Allegri, ai microfoni di Sky, è quella delle giornate migliori: «E’ una vittoria in meno che ci manca nella corsa al titolo – dichiara il livornese – e la quota scudetto si è abbassata con il pareggio della Roma: i giallorossi infatti possono arrivare al massimo a 90 punti. Oggi non è stato facile vincere, ho messo dentro tutti gli attaccanti sin dall’inizio, dovevamo prenderci i tre punti e cosi è stato. Complimenti ai miei ragazzi, potevamo fare un po’ meglio tecnicamente nella ripresa, gestire meglio alcune situazioni, ma l’importante era vincere. Le condizioni di Dybala? Ha preso una botta e ha una leggera distorsione ma sono ottimista per Barcellona. Higuain? Anche oggi è stato micidiale, con la doppietta odierna ha toccato quota 23 gol ma ero sicuro che da uno come lui potevo aspettarmi questo rendimento. Sono anche contento che il mio nome sia uscito dai rumors di calcio mercato, è importante concentrarsi solo su questo finale di stagione importantissimo che ci attende. Io sto bene qui, ho un contatto sino al 2018 con la Juve e appena la società vorrà ci incontreremo».

Si domanda ad Allegri se le alternative per l’attacco non siano un po’ scarne: «Anche Kean non sta ancora bene, ma il problema è che avevamo iniziato la stagione per giocare in un certo modo in avanti poi ho cambiato tutto… Comunque gli attaccanti che hanno giocato oggi hanno magari riposato altre volte o sono stati infortunati. Quindi nessuno è a rischio, e in ogni caso in questo momento conta soprattutto la condizione mentale oltre quella fisica, che comunque è buona».

Si chiude con la partitissima in programma mercoledi prossimo: «E’ ancora presto per chiedermi la formazione, vedrò gli allenamenti dei prossimi giorni e deciderò. Di sicuro saremo obbligati a fare gol anche nella gara di ritorno, senza pensare troppo a difendere il 3-0, anzi, dovremo controbattere il Barcellona colpo su colpo. Luis Enrique ha detto che per loro sarà più facile rimontare la Juve rispetto al Paris Saint-Germain? Spero che si sbagli. Noi siamo fiduciosi, la nostra autostima è cresciuta. Lui forse deve dire cosi per trasmettere ottimismo ai suoi giocatori e poi una grande impresa quest’anno l’hanno già fatta… Quel 6-1 fu una gara strana: i catalani fecero tre gol negli ultimi minuti di gara…».

Articolo precedente
dybalaDybala out: le sue condizioni dopo l’uscita dal campo
Prossimo articolo
dybalaMoviola Pescara-Juventus: bene le ammonizioni, ma manca un rosso