Allegri: «Stasera vittoria fondamentale e col Barcellona possiamo farcela»

allegri
© foto Massimo Pinca

Il tecnico bianconero: «Eravamo reduci da due gare di grande intensità fisica e mentale, col Chievo era la partita più difficile dell’anno»

Ennesima vittoria casalinga della Juventus. Allegri a fine gara analizza la prestazione della sua squadra prima di parlare del big-match di martedi prossimo contro il Barcellona: «Nel primo tempo siamo partiti bene poi abbiamo concesso qualcosa al Chievo. Nella ripresa di nuovo siamo partiti bene poi abbiamo un po’ allentato la pressione. Ma alla fine abbiamo portato a casa una vittoria molto importante. Non era semplice stasera perchè eravamo reduci da due partite giocate contro il Napoli di grande intensità fisica e mentale, quindi questa gara era la più difficile dell’anno o comunque una delle più difficili».

Si passa a parlare del Barcellona. I catalani giocavano in concomitanza con la Juve ma a differenza dei bianconeri sono stati sconfitti dal Malaga e hanno perso l’occasione di raggiungere il Real Madrid in classifica: «Martedi sarà un’altra partita. Il Barcellona è squadra abituata a giocare questi grandi match internazionali e saranno molto concentrati. Penso che verrà fuori una bella gara. Abbiamo grande rispetto nei loro confronti ma siamo consapevoli che possiamo farcela. Noi più che pensare dobbiamo ‘fare’ e giocare tecnicamente una ottima partita. La finale di Berlino? La soffrimmo un poco all’inizio a livello psicologico. Poi la gara fu bella. In queste gare devi essere bravo a sfruttare le occasioni che hai a disposizione e a fare bene la fase difensiva».

Allegri si toglie qualche sassolino dalla scarpa quando la domanda riguarda il gioco – che qualcuno giudica non eccelso – messo in atto dalla sua squadra: «Il calcio è semplice: devi saper fare bene la fase offensiva ma anche quella difensiva. Quando non attacchi non deve vergognarti a difendere bene. Sorrido quando dicono che certi allenatori praticano un calcio spettacolo. Le gare non sono tutte uguali, noi magari non daremo troppo nell’occhio ma la cosa importante è vincere».

Infine le condizioni di alcuni elementi della squadra: «Higuain sta molto bene a livello psico-fisico, Dybala sta migliorando, per Mandzukic vediamo domani. Pjanic? Sta bene ma l’ho lasciato a riposo. Il duello Dybala-Messi? Messi è l’unico giocatore al mondo che a palla ferma ha una accelerazione impressionante. Dybala invece ha grande accelerazione in movimento. Questo mese e mezzo che ci separa da fine stagione deve essere affrontato da tutti noi con entusiasmo, questo è importante».

Articolo precedente
marchisio dybalaJuventus-Chievo, la Fotogallery del match
Prossimo articolo
Higuain: «Anche il Barcellona ci rispetterà»