Aluko: «Alla Juve mi sento una bambina, ma non ho ancora incontrato CR7»

eniola aluko
© foto www.imagephotoagency.it

L’attaccante della Juventus, nella sua rubrica per il The Guardian, parla dei sui primi mesi a Torino. Ecco cosa ha scritto Eniola Aluko

Primo giovedì da giornalista del The Guardian per Eniola Aluko. L’attaccante di origini nigeriane della Juventus Women ha parlato dei suoi primi mesi di ambientamento a Torino con grande entusiasmo. Anche se il sogno di incontrare Cristiano Ronaldo non si è ancora realizzato… Ecco le sue parole.

«L’Inghilterra la guarderò con interesse da Torino: sto continuando ad adattarmi a una nuova vita e alla nuova città. Finora l’esperienza è stata eccezionale. Torino è tanto italiana quanto può, ma la lingua continua a essere una sfida. Sono però determinata a migliorare e abbracciare pienamente questo nuovo capitolo della mia vita. Far parte della Juve è bello, si respira un’atmosfera davvero familiare, unita al grande desiderio di vincere il più spesso possibile. Mi sento molto a mio agio e ho già sviluppato un buon rapporto con le mie compagne. Sto anche imparando cose che a livello tecnico non avevo mai imparato prima, a 31 anni mi sento di nuovo una bambina. Cristiano Ronaldo? Sfortunatamente devo ancora incontrarlo, ma ho visto Cristiano Jr, che gioca con la squadra giovanile. Si allena a Vinovo come noi, quindi non si sa mai...».

Articolo precedente
Pogba, il futuro è incerto: «Non so cosa succederà nei prossimi mesi»
Prossimo articolo
Rassegna Bianconera di venerdì 7 settembre 2018