Alessio: «Pirlo? Al momento non vedo similitudini con Conte»

Iscriviti
juve pirlo
© foto www.imagephotoagency.it

Angelo Alessio, ex vice allenatore della Juve, ha parlato di Andrea Pirlo e non solo: le sue parole sul club bianconero

Ai microfoni di Radio Bianconera, Angelo Alessio ha parlato di vari temi che riguardano la Juve: le sue parole.

PIRLO«Pirlo allenatore così presto? Credo che sia stata una sorpresa per tutto, anche per me, aver visto Pirlo subito in prima squadra. È chiaro che di Pirlo sappiamo tutto da giocatore, dovrà costruirsi un percorso da allenatore. Ha una rosa notevole, ha avuto problemi a far valere le sue idee per via del Covid, ma penso che alla lunga ci riuscirà. Similitudini con Conte? Non conosco Pirlo, non so come lavora da allenatore durante la settimana. Al momento non vedo similitudini con Conte. Andrea sta portando avanti alcune idee con difficoltà, serve tempo per trovare i giusti automatismi tra le parti. Sicuramente si può discutere di più sul centrocampo dove sta cambiando interpreti di partita in partita. Ancora non ha trovato la formazione giusta».

CENTROCAMPO A 3«Secondo me tutto porta a questa strada, penso che sia il modulo che può far esprimere meglio i giocatori. Sicuramente vedere Dybala fuori al momento sembra difficile da accettare, bisognerà trovare i giusti ruoli».

CHIELLINI«I tanti infortuni che ha avuto creano problemi soprattutto a un giocatore della sua età, ma allo stesso tempo un utilizzo minore sicuramente lo aiuterà nel prosieguo della sua carriera. Troppe partite portano a infortuni, quindi credo che in questi anni abbia pagato dazio per questo, i tempi di recupero si sono dilatati, ha bisogno di tempo per recuperare, quindi credo che rinunciare alla Nazionale possa essere una soluzione».

CONTE«Credo che ci siano stati momenti sfavorevoli non solo per l’Inter. Adesso se guardiamo la classifica non sono ancora venuti fuori i valori, ma penso che l’Inter rappresenti la vera antagonista per la Juventus in questo campionato. Lo dico perché conosco Antonio, ma anche perché ha una rosa importante di giocatori. Ci sono stati risultati negativi, questo è vero, l’Inter non ha chiuso tante partite e alla fine le ha perse o pareggiate. Ma tutte le squadre nelle prime posizioni hanno avuto dei problemi con il Covid, come dicevo prima l’Inter secondo me è la vera antagonista della Juve».

LEGGI ANCHE: Ultimissime Juve: le notizie bianconere di oggi

Condividi