Connettiti con noi

Calciomercato Juve

Arthur fa arrabbiare Allegri e la Juve: serve una scossa per evitare l’addio

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Arthur domani non sarà disponibile per la trasferta della Juve a Venezia: il brasiliano punito da Allegri dopo il ritardo nell’ultimo allenamento

Un ritardo nell’ultimo allenamento che fa rumore ed esclude Arthur dalla trasferta della Juventus di domani pomeriggio sul campo del Venezia. E’ stato lo stesso Massimiliano Allegri in conferenza stampa a svelarlo, anticipando la lista dei convocati bianconeri per l’incrocio in terra lagunare valevole per la 17° giornata di campionato. Un autogol che di certo non ci voleva per il brasiliano, in una stagione finora deludente per lui a Torino. L’ex Barcellona non riesce ancora ad ingranare e ad essere protagonista con la maglia della Juve, mostrando solo a sprazzi tutto il proprio talento dal momento del suo arrivo sotto la Mole nell’agosto 2020 dopo lo scambio a suon di milioni (e plusvalenze) con Pjanic.

Arthur con l’esclusione odierna complica ulteriormente quella che è la sua situazione da comprimario di lusso nello spogliatoio della ‘Vecchia Signora’, con il nazionale verdeoro che è scivolato piuttosto indietro nelle gerarchie del centrocampo di Allegri. Dopo un inizio di stagione tutto in salita a causa dello stop forzato per l’intervento alla gamba dello scorso luglio, il classe ’96 nonostante abbia recuperato una buona condizione fisica non è riuscito a ritagliarsi grande spazio nello scacchiere del ‘Conte Max’. Soltanto 256 minuti collezionati in stagione tra campionato e Champions League, con appena due presenze da titolare: nella nefasta trasferta di Verona e mercoledì in Europa al cospetto del Malmoe.

Calciomercato Juve, Arthur ai margini: ipotesi cessione a gennaio

Arthur

Troppo poco, decisamente, per uno delle qualità di Arthur se confrontato anche con il livello non così eccelso della mediana a disposizione di Allegri. L’allenatore livornese, malgrado le recenti parole di stima verso il giocatore, ha dimostrato con i fatti di ‘vedere poco’ al momento Arthur utilizzandolo col contagocce nell’ultimo periodo. Scenario che inevitabilmente riapre i discorsi in chiave mercato per l’ex Barça, che potrebbe lasciare in prestito Torino a gennaio se alla Continassa arrivasse una proposta in grado di accontentare entrambe le parti.

Da escludere, infatti, un eventuale cessione a titolo definitivo visto che il centrocampista brasiliano fino allo scorso 30 giugno pesava ancora sul bilancio a 60 milioni di euro. Se Arthur anche nelle prossime settimane resterà ai margini dell’undici titolare, sarà comunque inevitabile per la Juve e il numero cinque interrogarsi sul futuro e valutare una separazione in vista del mercato invernale.