Primavera, Atalanta-Juventus 3-1: Delli Carri non basta

di pardo
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Atalanta, ultima giornata del campionato Primavera: doppietta di Barrow, Atalanta sul 3-1

Non è una sfida di certo facile per la Juve. L’Atalanta è la capolista del girone. I bianconeri però in un momento magico a soli cinque lunghezze di differenza dalla vetta. Dal Canto sembra aver trovato la formula giusta dopo le delusioni di inizio stagione. Proprio per questo il mister vara il 3-5-2, con fiducia a Montaperto e bomber Olivieri in avanti.

L’Atalanta fa la partita, ma si tratta comunque di un possesso palla non troppo affilato. Dopo lo squillo iniziale (al 7′) della traversa di Kulusewski, che calcia di prima intenzione sull’assist del talentuoso Barrow infatti l’Atalanta non crea moltissimo là davanti. Loria corre solo un brivido. E alla mezz’ora un calcio d’angolo sembra indirizzare il match per il verso giusto: batte Di Pardo e Delli Carri svetta perfettamente in area. 1-0 per la Juve.

Ma agli sgoccioli del primo tempo ecco l’episodio che non ci voleva. Contatto di Zanandrea su Zortea e calcio di rigore per l’Atalanta. Il capocannoniere Ballow non sbaglia. La ripresa vede quindi di nuovo tutto in parità. L’Atalanta gira meglio. E al 57′ passa in vantaggio. Ancora Ballow se ne va in contropiede, supera Loria, ma Zanandrea salva il gol. Solo per un attimo però perchè arriva Peli per il tapin vincente. Non è finita: ingenuità di Vogliacco che sbaglia il rinvia. Barrow se la ritrova lì ed è troppo facile per lui battere a rete. Dopo sette risultati utili consecutivi, arriva il k.o per Dal Canto sotto gli occhi di Nedved.

Atalanta-Juventus 3-1, il tabellino

ATALANTA (4-3-3). Carnesecchi; Zortea, Del Prato, Guth (46′ Guth), Carminati, Melegoni, Bolis, Mallamo, Peli, Barrow, Kulusewski. A disp. Pavan, Alari, Zanoni, Salvi, Heidenreich, Elia, Rizzo Pinna, Rinaldi, Chiossi, Nivokazi. All. Brambilla

JUVENTUS (3-5-2). Loria; Delli Carri, Vogliacco, Zanandrea; Bandeira (77′ Morachioli), Di Pardo, Caligara, Muratore (60′ Portanova), Tripaldelli; Montaperto (69′ Petrelli), Olivieri. A disp. Busti, Anzolin, Capellini, Pereira Serrao, Merio, Meneghini, Narciso da Costa, Petrelli, Portanova, Morrone, Adamoli, Morachioli. All. Dal Canto

Articolo precedente
Cruciani sui tifosi del Napoli: «Al piagnisteo non c’è mai fine»
Prossimo articolo
pellegriniCalciomercato Juve, testa a testa con il Psg per Pellegrini