Atalanta Juve 3-0: tabellino e cronaca

Mattia De Sciglio
© foto www.imagephotoagency.it

Atalanta Juve, Coppa Italia 2018/2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Una Juventus sempre più lanciata verso il suo ottavo scudetto consecutivo torna di scena in Coppa Italia. Quarti in gara secca: di fronte c’è l’ostica Atalanta di Gian Piero Gasperini. Segui con noi le emozioni del match dell’Atleti Azzurri d’Italia.


Atalanta Juve 3-0: il tabellino

RETE: 37′ Castagne, 39′ Zapata, 85′ Zapata, 88′ Matuidi

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Djimsiti, Palomino (89′ Masiello); Hateboer, De Roon (90+1′ Gosens), Freuler, Castagne; Gomez; Ilicic (26′ Pasalic), Zapata. A disp. Gollini, Rossi, Reca, Piccoli, Pessina, Mancini, Kulusevski, Barrow. All. Gasperini.

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Rugani, Chiellini (26′ Cancelo), Alex Sandro; Khedira (71′ Pjanic), Bentancur, Matuidi; Bernardeschi, Dybala (61′ Douglas Costa), Cristiano Ronaldo. A disp. Pinsoglio, Perin, Caceres, Spinazzola, Emre Can, Kean. All. Allegri

ARBITRO: Pasqua di Tivoli

AMMONITI: 43′ Djimsiti, 45+1′ Freuler, 54′ Hateboer, 79′ Rugani, 88′ Rugani

NOTE: 39′ allontanato Allegri


Atalanta Juve: la diretta live

1′ Fischio di inizio – Partiti a Bergamo

1′ Va via Bernardeschi – Saltato secco Palomino, è impreciso il successivo suggerimento

2′ Trattenuta di Rugani su Zapata – L’arbitro applica la norma del vataggio

2′ Cross basso Ilicic –  Va sul fondo e mette dentro, troppo su Szczesny che bocca a terra

4′ Tiro Freuler – Prova la botta dai trenta metri, altissimo

6′ Tiro De Roon – Sbaglia Khedira ai trenta metri, l’olandese avanza di un paio di metri ed esplode, controlla con lo sguardo Szczesny

8′ Chiusura Chiellini – Intervento fondamentale in corner sull’imbucata di Gomez per Zapata

8′ Colpo di testa Djimsiti – Stacca solo sul primo palo da corner, sul fondo di poco

11′ Discesa Hateboer – Il suo suggerimento in area viene affannosamente respinto dalla retroguardia bianconera

12′ Contropiede Ronaldo – Va via palla al piede dopo la scivolata di Palomino, ma scivola

12′ Ronaldo in offside – Il portoghese lanciato dietro la difesa nerazzurra non riesce a trovare la deviazione vincente. Viene sbandierata la posizione di offside, che non c’era

13′ Tiro Zapata – Destro a giro dal limite, centrale, facile per Szczesny

17′ Possesso Atalanta – La Juventus aspetta

18′ Problema Ilicic – Lo sloveno costretto a lasciare  il campo per un risentimento all’altezza dell’inguine. Poi rientra

21′ Spinta De Roon su Matuidi – In netto ritardo il nerazzurro, poteva starci il giallo

22′ Punizio Bernardeschi – Spiovente in mezzo troppo su Berisha che respinge

24′ Tiro Gomez – Grande conclusione del Papu da fuori, Szczesny si distende e mette in corner

25′ Problemi per Chiellini – Iniziano il riscaldamento Caceres, De Sciglio e Cancelo

26′ Infortunio Ilicic – Lo sloveno lascia il posto a Pasalic

27′ Infortunio Chiellini – Al suo posto dentro Cancelo

30′ Sgambetto Cancelo su Gomez – Contatto lieve ma evidente. Punizione per l’Atalanta in zona pericolosa

33′ De Roon atterra Alex Sandro – Netta l’irregolarità, non ravvisata da Pasqua

35′ Ronaldo in ritardo su Djimsiti – Intervento onesto, non sanzionabile con un cartellino

37′ Gol Castagne – Errore clamoroso in disimpegno di Cancelo. Si invola Castagne che piazza alle spalle di Szczesny

39′ Gol Zapata – Il colombiano si gira su Alex Sandro ed esplode un destro secco sul primo palo che fulmina Szczesny

39′ Allontanato Allegri – Il tecnico livornese protestava per un fallo a inizio azione su Dybala

43′ Ammonito Djimsiti – Trattenuta vistosa su Dybala

44′ Punizione Dybala – Respinge la barriera

45+1′ Ammonito Freuler – Calcetto a Dybala

45+2′ Fine primo tempo – Si chiude la prima frazione

46′ Inizio ripresa – Ripartiti a Bergamo

47′ Fallo Freuler su Dybala – Lo svizzero è già ammonito, Pasqua non estrae il secondo giallo. La Joya costretta ad abbandonare il campo zoppicante. Poi rientra

50′ Occasione Bernardeschi – Il 33 va via in area e cerca Ronaldo, anticipato all’ultimo da Toloi

52′ Altro errore Cancelo – Ennesimo disimpegno sbagliato che lancia il contropiede dell’Atalanta. Il tiro successivo di Pasalic viene rimpallato

53′ Colpo di testa Rugani – Deviazione aerea sugli sviluppi di corner, pallone fuori dallo specchio

54′ Ammonito Hateboer – Intervento in tackle scivolato su Alex Sandro, da arancione

55′ Tiro Bentancur – Destro dai 28 metri che si perde altissimo

58′ Girata volante Bernardeschi – Rimpallata dalla difesa atalantina

64′ Juve in difficoltà – Si è placata la verve di inizio ripresa, i bianconeri fanno fatica a costruire

66′ Castagne vince il rimpallo su Cancelo – Azione pericolosa dei bergamaschi, vanificata dall’errore di Pasalic

68′ Tiro Khedira – Corner prolungato che arriva sul destro del tedesco che colpisce sporco e centrale. Respinge in qualche modo Berisha

69′ De Roon colpito al volto – Manata involontaria di Alex Sandro

70′ Cancelo cerca Douglas Costa – Il brasiliano si trascina il pallone sul fondo

72′ Cross Ronaldo – Cercato Bernardeschi, facile l’uscita alta di Berisha

73′ Douglas Costa travolto da Zapata – Non vede Pasqua che lascia proseguire. Il brasiliano costretto ad uscire dal campo

76′ Azione insistita Juve – Alla fine è Bentancur a cercare il cross ravvicinato, ribatte Palomino in corner

79′ Ammonito Rugani – Per una lieve spinta a Zapata, severo qui Pasqua

80′ Punizione battuta male da Bernardeschi – Pallone lunghissimo, non ci arriva nessuno

84′ Punizione Pjanic – Ancora tanta imprecisione, il pallone si perde sul fondo

85′ Gol Zapata – Sciagurato retropassaggio corto di De Sciglio per Szczesny. Zapata si fionda sul pallone e sigla agevolmente il tris

88′ Ammonito Matuidi – Intervento in ritardo su De Roon

90+2′ Tiro Ronaldo – Mancino di volo, non trova lo specchio

90+3′ Triplice fischio – Termina qui il match


Atalanta Juve: il pre partita

20.15 – In corso il riscaldamento dei bianconeri

19.45 – Juventus arrivata all’Atleti Azzurri d’Italia


Migliore in campo Juventus: Rugani PAGELLE


Atalanta Juve: le formazioni ufficiali

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Djimsiti, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Castagne; Gomez; Ilicic, Zapata.

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Bentancur, Matuidi; Bernardeschi, Dybala, Cristiano Ronaldo.


Atalanta Juve: le probabili formazioni

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Djimsiti, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Castagne; Gomez; Ilicic, Zapata.

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Bentancur, Matuidi; Bernardeschi, Dybala, Cristiano Ronaldo.


Atalanta Juve: l’arbitro

L’incontro tra Atalanta e Juventus, che si terrà mercoledì 30 gennaio alle ore 20.45 allo stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo, sarà diretto dal signor Pasqua. Gli assistenti saranno Tonolini e Tegoni, mentre il quarto uomo sarà La Penna. Al Var ci sarà il signor Doveri, assistito da Marrazzo.


Atalanta Juve: le dichiarazioni alla vigilia

Gasperini (Atalanta): «Affrontiamo una Juve che in questi anni, in Italia, ha vinto tutto. Conosciamo le difficoltà del match, ma chissà che non si possa fare risultato. É un appuntamento bello per i tifosi, ci siamo conquistati questa chance e lo stadio sarà esaurito. Loro favoriti, ma giochiamo in casa. C’è fiducia per i recenti risultati e per il fatto di essere in un momento positivo, speriamo di crear loro dei problemi».

Allegri (Juventus): «Una sola vittoria nelle ultime quattro a Bergamo? Speriamo di vincere domani. Loro sono in condizione e sarà una partita difficile. A livello fisico riescono a stare al nostro livello. Nelle partite secche vince chi fa meno errori. Con loro si fa fatica perché giocano in avanti e infatti fanno molti gol. È anche vero che concedono molto dall’altra parte. Bisogna sfruttare i loro punti deboli e stare attenti alla loro forza. Gomez ha cambiato posizione, Ilicic e Zapata sono in un grande momento. Noi a Bergamo abbiamo giocato una grande partita, poi siamo rimasti in dieci. Per loro sarà una partita importante, noi dobbiamo cercare di conquistarci la semifinale e poi vedere di disputare la quinta finale di seguito, sapendo che sarà una partita complicata e lunga».