Atalanta-Juventus 2-2, risultato finale e cronaca in diretta live

Dani Alves
© foto www.imagephotoagency.it

Atalanta-Juventus, Serie A 2016/2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

La Juventus esce con soltanto un punto dalla trasferta di Bergamo e si tratta di un pareggio che lascia l’amaro in bocca alla squadra di Allegri soprattutto per com’è maturato, ovvero a causa del gol di Freuler realizzato al 44′ della ripresa. Per i bianconeri, il rammarico deriva anche dal fatto di aver disputato una prima frazione in maniera troppo superficiale e forse con la testa già proiettata alla trasferta di Monaco in programma mercoledì: la strigliata di Allegri nell’intervallo ha svegliato i ragazzi, che nella ripresa hanno rialzato la china, trovando un meritato vantaggio (autogol di Spinazzola e Dani Alves) svanito appunto allo scadere. In vista del finale di stagione, la Juventus ha ancora il destino nelle proprie mani ma, se la Roma vincesse il derby contro la Lazio domenica, permetterebbe ai giallorossi di portare a sei le lunghezze di distanza in classifica dalla vetta.

Atalanta – Juventus 2-2 tabellino

MARCATORI: pt 45′ Conti; st 5′ Spinazzola aut., 38′ Dani Alves, 44′ Freuler

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Masiello, Caldara, Toloi; Conti, Cristante, Freuler, Spinazzola (40′ st Petagna); Kurtic (21′ st Kessié), Hateboer; Gomez. All. Gasperini.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves (41′ st Barzagli), Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado (34′ st Lichtsteiner), Dybala (43′ st Lemina), Mandzukic; Higuain. All. Allegri.

NOTE: Ammoniti Freuler, Cuadrado, Conti, Dani Alves e Gomez. Recupero: pt 0′; st 3′.

Atalanta-Juventus: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: Alla Juve non basta una ripresa (quasi) perfetta per passare all’Atleti Azzurri d’Italia. Dopo uno scialbo primo tempo e chiuso sotto con il punteggio di 1-0 per l’Atalanta, i bianconeri hanno trovato il pareggio dopo soli 5′ a causa dello sfortunato autogol di Spinazzola (scuola Juve). Nel corso del secondo tempo, poi, le parate di Berisha negano il vantaggio juventino che però giunge al 38′, grazie al colpo di testa vincente di Dani Alves: la gara sembra chiusa ma l’Atalanta non demorde e trova il pareggio ad un minuto dal termine grazie a Remo Freuler che sfrutta un’indecisione della difesa juventina. Segnali positivi ma soltanto a sprazzi in vista della trasferta del Monaco: nel frattempo, in caso di vittoria nel derby della Capitale previsto per domenica all’ora di pranzo, la Roma potrebbe accorciare a sei lunghezze dalla Juventus a quattro turni dalla fine.

48′ Tre minuti di recupero, ma alla Juventus non basta l’extra-time per tornare in vantaggio: è 2-2 il risultato finale allo stadio Atleti Azzurri d’Italia.

44′ PAREGGIO DELL’ATALANTA: la Juve rischia troppo in fase di disimpegno al limite dell’area di rigore, Freuler scippa la sfera alla retroguardia bianconera, si fa prima parare il tiro in uscita da Buffon e poi ribadisce in rete.

43′ Esce uno stremato Dybala (autore di una prestazione eccellente nella ripresa) ed al suo posto entra Lemina per intensificare la densità nella zona di centrocampo.

41′ Allegri inserisce Barzagli al posto di Dani Alves, match-winner finora.

40′ Gasperini gioca la carta Petagna per cercare la via del pareggio.

39′ Buffon risponde presente su una conclusione dal limite dell’area ad opera di Gomez, vicino al gol del pareggio con un destro a giro dal limite dell’area.

38′ JUVENTUS IN VANTAGGIO!!! Cross al bacio di Pjanic che pesca sul secondo palo l’accorrente Dani Alves, il quale sbuca alle spalle dei difensori avversari e con un colpo di testa porta i bianconeri avanti: è 1-2.

36′ Calcio di punizione magistrale di Miralem Pjanic, scagliata da circa 30 metri che termina a lato di un soffio.

34′ Cambio un po’ a sorpresa da parte di mister Allegri che leva un esterno d’attacco (Cuadrado) per inserire Lichtsteiner che garantisce meno spinta in fase offensiva

28′ Affondo sulla sinistra di Mandzukic, cross basso per Higuain che incrocia col sinistro, ma la sua conclusione è centrale e viene respinta da Berisha, con Masiello che risolve definitivamente la minaccia spazzando la sfera.

24′ Ancora Berisha monumentale: corner di Pjanic, Khedira taglia sul primo palo e stacca di testa, trovando l’ottima respinta dell’estremo difensore albanese.

22′ Grandissima azione della Juve conclusa dal tandem Higuain-Khedira: l’argentino serve il centrocampista tedesco, il cui destro a giro dal limite dell’area sarebbe destinato all’incrocio, ma, con un guizzo magistrale, Berisha leva la sfera dall’incrocio.

21′ Gasperini opta per l’ingresso in campo di Kessié al posto di uno stremato Kurtic.

20′ Cross dalla sinistra di Kurtic, arriva sul secondo palo in corsa Gomez che però non trova la porta al volo con il sinistro.

13′ Guida assegna un calcio di rigore alla Juventus per effetto di un fallo di mano di Cristante ma, su indicazione dell’assistente, il direttore di gara cambia la sua decisione a causa della posizione di fuorigioco di Mandzukic: episodio chiaramente da rivedere nel post partita.

6′ Nel giro di qualche secondo, la Juventus rischia di passare in vantaggio prima con Dybala e poi sul seguente calcio d’angolo con Higuain, ma in entrambe le occasioni è bravissimo Berisha ad opporsi ed evitare lo svantaggio.

5′ PAREGGIO DELLA JUVENTUS: punizione calciata da Pjanic, la palla scodellata al centro finisce sulla testa di Spinazzola che centra una sfortunata autorete.

1′ Né Allegri né Gasperini optano per qualche modifica e la ripresa riparte con gli stessi 22 giocatori scesi in campo nel primo tempo.

SINTESI PRIMO TEMPO – Juventus non entusiasmante nel primo tempo: i bianconeri soffrono la gabbia costruita da Gasperini intorno a Dybala e non riescono a creare manovre offensive fluide. L’Atalanta gioca a memoria sfruttando la fisicità e la gamba dei suoi terminali offensivi e trova la rete allo scadere della prima frazione: la rete è di Andrea Conti (al secondo sigillo consecutivo) che sfrutta il delizioso assist del Papu Gomez e sblocca il match. Toccherà ad Allegri dare la scossa nell’intervallo ai suoi ragazzi, alcuni dei quali, forse ed erroneamente, potrebbero avere la testa già proiettata alla semifinale di Champions.

45′ Guida manda le squadre negli spogliatoi senza assegnare minuti di recupero.

45′ ATALANTA IN VANTAGGIO: azione insistita dell’Atalanta, la palla giunge sui piedi del Papu Gomez che serve Conti sul secondo palo, il quale insacca davanti a Buffon, realizzando il suo settimo gol stagionale.

44′ Gran cross rasoterra di Conti che cerca l’accorrente Gomez, il cui tiro viene rimpallato da Bonucci.

37′ La miglior palla gol per la Juventus capita sui piedi di Cuadrado: gran lancio di Chiellini per il colombiano che sorprende Spinazzola alle spalle, calcia al volo con il destro ma non trova la porta per questione di centimentri.

33′ Cuadrado serve Higuain al centro dell’area di rigore, ma la sua conclusione di destro viene deviata in corner da un difensore atalantino.

29′ L’Atalanta non butta fuori la sfera nonostante ci sia Chiellini a terra: l’assenza del difensore juventino lascia sguarnita la retroguardia bianconera che rischia di essere beffata da Freuler, il quale si fa ipnotizzare da Buffon che salva il risultato grazie ad una provvidenziale uscita.

26′ Colpo di testa di Khedira, Higuain prova la girata volante con il destro che non coglie impreparato Berisha, il quale blocca la sfera in due tempi

18′ Partita equilibrata che vive una fase di studio: nessuna occasione degna di nota sinora

1′ Calcio d’inizio, è iniziata la sfida dell’Atleti Azzurri d’Italia tra Atalanta e Juventus.

Atalanta-Juventus: formazioni ufficiali

Confermate tutte le indiscrezioni del pomeriggio: Gasperini opta per Gomez centravanti ed Hateboer insieme a Kurtic alle sue spalle, segregando, quantomeno dall’inizio, Andrea Petagna in panchina. I bianconeri, invece, scenderanno con la formazione tipo: nessuna rinuncia, quindi, da parte di Allegri, nonostante la trasferta di Monaco sia alle porte.

ATALANTA (3-4-2-1): Berisha; Masiello, Caldara, Toloi; Conti, Cristante, Freuler, Spinazzola; Kurtic, Hateboer; Gomez. A disposizione: Gollini, Raimondi, Konko, Grassie, Kessiè, Mounier, Migliaccio, Cabezas, D’Alessandro, Petagna, Paloschi. All. Gasperini.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disposizione: Neto, Audero, Barzagli, Benatia, Lichtsteiner, Mattiello, Asamoah, Rincon, Sturaro, Marchisio, Mandragora, Lemina. All. Allegri.

Atalanta-Juventus: probabili formazioni e prepartita

E’ quasi terminata l’attesa per l’anticipo della quint’ultima giornata di campionato: ancora un paio d’ore, infatti, e la Juventus scenderà sul campo dell’Atleti Azzurri d’Italia, con l’intento di tornare a casa con tre punti che le permetterebbero una corsa sempre più spedita verso il sesto scudetto consecutivo. Massimiliano Allegri, tuttavia, conosce le insidie che può rappresentare un avversario tosto come quello nerazzurro e pertanto parrebbe intenzionato a schierare il suo 11 titolare, lo stesso che ha eliminato i marziani del Barcellona in Champions League e poco importa se la sfida di stasera dista soltanto cinque giorni dalla trasferta di Monaco, valida per la semifinale d’andata della massima competizione europea. L’Atalanta, infatti, è una squadra molto pericolosa e che, dal canto suo, vuole mettere la ciliegina sulla torta ad una stagiona formidabile, battendo i campioni d’Italia: Gasperini, ad ogni modo, sembrerebbe indirizzato verso un cambiamento importante a livello tattico in quanto, secondo le probabili formazioni, sarebbe propenso a schierare El Papu Gomez come falso nueve del suo tridente, il che farebbe slittare Andrea Petagna in panchina.

ATALANTA (3-4-2-1): Berisha; Masiello, Caldara, Toloi; Conti, Cristante, Freuler, Spinazzola; Kurtic, Hateboer; Gomez. A disposizione: Gollini, Raimondi, Konko, Grassie, Kessiè, Mounier, Migliaccio, Cabezas, D’Alessandro, Petagna, Paloschi. All. Gasperini.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disposizione: Neto, Audero, Barzagli, Benatia, Lichtsteiner, Mattiello, Asamoah, Rincon, Sturaro, Marchisio, Mandragora, Lemina. All. Allegri.

Atalanta-Juventus: i precedenti del match

Tra campionato e Coppa Italia, i numeri parlano chiaro e raccontano di una Juventus sempre vincente negli ultimi dieci confronti contro l’Atalanta. In questa stagione, infatti, la formazione di Allegri ha già incontrato due volte la Dea e sempre allo Juventus Stadium: il 3 dicembre 2016, i bianconeri si imposero con un netto 3-0 in occasione del 15° turno di Serie A, mentre l’11 gennaio 2017, la formazione di Allegri sconfisse i nerazzurri con il punteggio di 3-2 e, grazie a quella vittoria, si qualificarono ai quarti di finale di Coppa Italia. L’ultima gara disputata a Bergamo, invece, risale al campionato scarso quando il 6 marzo 2016, la Juventus espugnò l’Atleti Azzurri d’Italia grazie alle reti di Barzagli e Lemina, entrambi destinati a partire dalla panchina questa sera. Per trovare invece dei precedenti favorevoli alla Dea bisogna andare un po’ indietro negli anni: l’ultimo pareggio risale all’1-1 del 02/02/2003 mentre l’ultimo successo atalantino risale addirittura alla stagione 2000/2001 quando la sconfitta in quel di Bergamo costò carissima alla Juventus allenata all’epoca da Ancelotti in vista della corsa scudetto, titolo poi vinto dalla Roma di Capello.

Atalanta-Juventus: l’arbitro del match

Questa sera dirigerà l’incontro Marco Guida, arbitro trentacinquenne originario di Pompei, fischietto i cui precedenti con la Juventus sorridono alla compagine torinese: nei 12 incontri in cui sono stati diretti da Guida infatti, i bianconeri hanno ottenuto ben 9 successi e 3 pareggi tra campionato e Coppa Italia.

Articolo precedente
giuntoli napoliGiuntoli, 14 mila euro di multa per il post Juve-Napoli
Prossimo articolo
Dani AlvesAtalanta-Juventus, le pagelle