Aulas: «Se la Juve batte il mio Lione, può davvero vincere la Champions»

© foto www.imagephotoagency.it

Jean-Michel Aulas, presidente del Lione, ha rilasciato un’intervista verso la sfida degli ottavi di Champions con la Juve

Lunga intervista concessa a Tuttosport da parte di Jean-Michel Aulas, presidente del Lione. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

CRISTIANO RONALDO«Durante un torneo giovanile in Portogallo incrociammo Cristiano Ronaldo. Aveva 15-16 anni ed era già fortissimo. Provai a comprarlo dallo Sporting Lisbona, ma purtroppo non ci riuscii. Mi resta la soddisfazione di aver visto l’inizio di una storia fantastica. Cristiano Ronaldo è pazzesco e non mi stpusce che a 35 anni abbia ancora delle medie-gol incredibili. Messi? Stimo entrambi, parliamo di due fenomeni. Il numero un, però, è Cristiano Ronaldo. Lo juventino è il più forte, il più efficace. Per il Pallone d’Oro, fosse dipeso da me, avrebbe vinto Cristiano Ronaldo».

SARRI – «Lo metto al livello di Guardiola, Klopp, dei migliori. Al Chelsea in un contesto complicato, ha fatto un super lavoro. Ma io stimo Sarri dai tempi di Empoli: prima che andasse al Napoli, provai anche a portarlo al Lione. Non parlai direttamente con lui, ma con un agente. Alla Juventus può vincere la Champions e sarebbe magnifico visto che è partito dai dilettanti».

CHAMPIONS«Se battono noi, è la volta che la vincono davvero. La Juventus ha esperienza, tantissimo talento, un grande allenatore e… Cristiano Ronaldo. E poi, dopo l’eliminazione ingiusta subita l’anno scorso contro l’Ajax, saranno ancora più carichi e arrabbiati».