È di nuovo bagarre tra Gonzalo Higuain e Aurelio De Laurentiis!

higuain
© foto Massimo Pinca

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis torna nuovamente a parlare (a quasi un anno di distanza) dell’addio agli azzurri dell’attaccante argentino Gonzalo Higuain, ora in bianconero

Quando certi amori finiscono è sempre difficile ricominciare da zero, ma se dal termine di una relazione è quasi passato un anno qualche interrogativo in merito urgerebbe porselo. È a grandi linee questa la situazione che potrebbe essere tracciata metaforicamente in riferimento alla vicenda De Laurentiis-Higuain. Il presidente azzurro è infatti tornato a parlare per l’ennesima volta dell’attaccante bianconero in questi termini: «Quando tu stabilisci una clausola rescissoria per evitare la cessione, poi se c’è un pazzo che paga quella cifra e la Juventus che non avrebbe dovuto, Higuain non avrebbe dovuto accettare. Maradona dice che ha vinto due scudetti, non sarebbe mai andato in nessun’altra squadra italiana, è troppo facile altrimenti. La cosa sgradevole è che il fratello mi diceva che Higuain si lamentava della scarsità dei compagni, ma a me non sembrano così scarsi. Se pensiamo che Mertens è diventato un centravanti da 30 gol. Siamo l’unica squadra con 4 giocatori in doppia cifra di gol. Lui ce l’aveva con Callejon, il fratello mi continuava a ripetere… e quando ho allungato il contratto a Callejon – che è straordinario ed io premio sempre la persona, altrimenti è solo un freddo e sterile contratto – il problema è stato suo. Se il fratello mi dice che lui va lì per vincere, io gli potrei dire che la Juve ha vinto anche senza di lui tanti scudetti, sei di rimorchio a quel punto, non fondamentale. E’ una sua scelta, inopportuna, non di stile, vedete Cavani e Lavezzi invece dove sono andati».

Articolo precedente
benatiaBenatia, c’è il riscatto Juve fino al 2020
Prossimo articolo
pjanic samp-juveMiralem Pjanic prima di Roma-Juve: «Qui in un grande club. E sul Real Madrid…»