Connettiti con noi

Esclusive

Baiocco: «Quando ero alla Juve Del Piero fece un gesto da signore»

Pubblicato

su

Davide Baiocco racconta la sua esperienza alla Juventus: la reazione ad un gesto di Alessandro Del Piero

Davide Baiocco ha raccontato la sua esperienza alla Juventus ai nostri microfoni.

L’esperienza alla Juventus, durata sei mesi: cosa si è portato dietro di quell’annata? Io personalmente ricordo un suo aneddoto su Del Piero dopo lo Scudetto.

«Mi ha portato tante cose, questo dimostra che anche dietro qualcosa che apparentemente non è bello, anzi è negativo, c’è qualcosa da imparare. Legato alla situazione che stiamo vivendo, ci sono persone che ne usciranno fortificate e altre distrutte. Sta sempre a noi capire il valore anche di una cosa negativa. Alla Juve, aldilà delle esperienze che ho fatto – come la finale di Supercoppa Italiana da titolare, la Champions League, aver contribuito allo Scudetto – che non sono cose per tutti, sono cose che pochissime persone che possono dire di aver fatto. Dalla Juve mi porto dietro la mentalità. Ho parlato di Alessandro (Del Piero, ndr) non solo per il gesto che ha fatto ricordandosi di due persone come me ed Emiliano Moretti che eravamo andati via a gennaio, con un gesto di signorilità incredibile dicendo che anche noi eravamo contribuito allo Scudetto ma mi porto la mentalità dei campioni, di voler essere sempre ogni giorno migliore, nonostante quello che hai e la fama. Ti metti sempre in discussione, e questo me lo porto dietro in maniera importante. Mi hanno ispirato come spero di ispirare io altre persone facendo quello che è giusto fare, perché si può fare molto di più nel mondo e nel calcio».

LEGGI L’INTERVISTA ESCLUSIVA INTEGRALE

Continua a leggere
Advertisement