Balotelli: «Carlos Tevez è il giocatore che mi ha sorpreso di più»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Balotelli: «Carlos Tevez è il giocatore che mi ha sorpreso di più». L’attaccante del Brescia sull’ex centravanti della Juve

Mario Balotelli, attaccante del Brescia, è stato intervistato da Thierry Henry sul profilo Instagram della Puma rispondendo a varie domande.

ALLENATORI – «Posso dirne due, uno è Mancini, mi ha avuto quando ero giovane e pazzo. L’altro è Lucien Favre. La Ligue 1 è bella, più difficile di quanto le persone pensano. In Italia dicono che sia facile, ma è molto più complicato. Quando giochi contro Strasburgo o Caen, nel loro stadio, è molto difficile».

BRESCIA – «Stavo pensando di fare uno, due, tre anni. Ma avrei voluto fare almeno un anno a casa, vicino agli amici e alla madre, nella mia città. Questa era l’idea e sono orgoglioso di giocare qui. Non è stato facile per come è andata la stagione, ma io volevo stare a casa per un periodo».

PAZZIA – «Non lo ero nemmeno prima, quando hai 16-17 anni vuoi fare cose che fanno tutti gli adolescenti. Non sei un uomo, completamente, ma un ragazzo. Nel calcio ci sono aspettative, regole, c’è bisogno di portare rispetto. Io sono stato rispettoso, ma tutti quanti parlano di quando esci con le ragazze… Devi crescere rapidamente. Tutti quanti dicevano “Mario fa così”, ma tutti quelli della mia età farebbero uguale. Devi capire rapidamente che non puoi fare cose che altri possono».

MIGLIORAMENTI – «Nella tattica, non sono mai stato bravo. Sto migliorando ancora, ma non è mai stata il mio punto di forza».

MIGLIORE COMPAGNO – «Non posso dirne uno, ce ne sono così tanti. Posso dire che quello che mi ha sorpreso di più è Tevez. Come lavora, come pressa, era un attaccante ma anche difensore, incredibile».

Condividi