La psicologa Barbara Rossi: «L’atleta sa come tornare alla vita»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Barbara Rossi, psicologa dello sport e docente FIGC, ha parlato della possibile ripresa dei campionati e delle reazioni degli atleti

La psicologa Barbara Rossi ha concesso un’intervista al Corriere dello Sport. La dottoressa segue più di 600 atleti, dagli amatori agli olimpici ed è docente del settore tecnico FIGC di Coverciano. Ecco le sue parole inerenti al mondo del calcio.

Dottoressa Rossi, nella discussione tra mille figure sul riprendere o non riprendere il campionato
«L’impressione è che nessuno sappia davvero cosa pensano i calciatori o che, peggio, ne possano fare una questione di soldi. Hanno davvero, gli atleti, voglia di tornare a giocare? 
«Certo, la voglia di giocare c’è, esattamente come la voglia di tornare alla normalità per tutti noi. La ripresa del campionato rappresenta per loro la normalità. Perché sono abituati ad allenarsi tutti i giorni, a scaricare sul campo le tensioni. Il calcio, nello specifico, è il luogo del lavoro attorno a cui ruota la vita: i calciatori adesso sono come sospesi».

Il calciatore come affronterà la ripresa? 

«Avrà una tempesta emotiva, fatta di insicurezze e paure. Le stesse che avremo tutti quando riapriranno i cancelli. Per questo sarà importante essere concentrati sul presente. Il calciatore non avrà più soltanto la preoccupazione di perdere ma anche di contagiare o essere contagiato».
Condividi