Benatia, c’è il riscatto Juve fino al 2020

benatia
© foto Massimo Pinca

Mehdi Benatia è stato riscattato dalla Juve per una cifra complessiva di 17 milioni pagabili in due anni al Bayern Monaco

Mehdi BenatiaJuve: è un binomio che durerà fino al 2020. La società bianconera decide di muoversi in anticipo e confermare quello che a questo punto (con l’età anagrafica sempre più alta di Barzagli) sarà uno dei pezzi forti della nuova difesa. Il difensore marocchino era arrivato alla Juventus il 16 luglio 2016, ma solo da oggi il suo cartellino non è più di proprietà del Bayern Monaco.

17 MILIONI – «Juventus Football Club S.p.A. comunica– si legge nel comunicato ufficiale – di aver esercitato il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Medhi El Mouttaqui-Benatia, dalla società FC Bayern München AG, per un corrispettivo di € 17 milioni, pagabili in due esercizi. Juventus aveva sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva fino al 30 giugno 2020».

REPARTO COMPLETO –  A questo punto il parco giocatori, per quanto riguarda la difesa sembra già completo in vista della prossima stagione. Oltre alla BBC ci sono infatti già tutti i ricambi del caso. Benatia è già un giocatore affermato a livello internazionale e potrebbe per l’appunto raccogliere tranquillamente l’eredità di Barzagli in ottica futura. Per lui quest’anno 18 presenze e un gol con uno score di passaggi riusciti del 91,4%, meglio di qualsiasi altri compagno di reparto. «Come ogni giocatore, punto ad essere sempre in campo» aveva ribadito nel post Juve-Toro. Da qui anche la decisione di rinunciare alla nazionale marocchina fino a che non fosse stato titolare con la maglia bianconera. Fra lui, Rugani ed il giovane Caldara la Juve ha già comunque tutti i ricambi giusti per dare un pò di fiato ai mostri sacri BonucciBarzagliChiellini.

#Benatia2020

Capacità di inserimento, fisico, grinta, potenza e tecnica: Signore e Signori, Medhi Benatia ⚪️⚫️ #Benatia2020

Pubblicato da Juventus su Venerdì 12 maggio 2017

Articolo precedente
brychBrych, l’arbitro della finale: un’espulsione e tanti falli
Prossimo articolo
higuainÈ di nuovo bagarre tra Gonzalo Higuain e Aurelio De Laurentiis!