Bentancur firma fino al 2022, ma con quale futuro?

bentancur
© foto www.imagephotoagency.it

L’operazione è ufficiale: Rodrigo Bentancur sarà un giocatore della Juventus a partire dal 1 luglio 2017, ma cosa lo aspetta? Un prestito o la prima squadra?

Rodrigo Bentancur è stato seguito e opzionato da tempo (era uno di quei giovani che rientravano nell’operazione Tevez). Con l’ufficialità del suo arrivo a Torino, la Juve si impegna a versare 9,5 milioni nelle casse del Boca, pagabili in due rate. Il contratto del giovane uruguaiano classe ’97 comincia il 1 luglio 2017 e scadrà il 30 luglio 2022. Un quinquennale che dimostra già una certa dose di fiducia della società nei suoi confronti.

POSIZIONE IN CAMPO- Nel Boca Bentancur ha rivestito un pò tutti i ruoli del centrocampo, dalla mediana alla trequarti, ma di ruolo è un centrocampista centrale capace di inserirsi e impostare. Per intenderci nel 4-2-3-1 attuale di Allegri sarebbe un vice-Pjanic più che un vice-Khedira. In rosa andrebbe quindi a completare quel pacchetto con Marchisio e, per l’appunto, Pjanic e Khedira. Potrebbe essere un’ opzione, anche perchè avere quattro uomini in quel ruolo non sarebbe male per una squadra come la Juve che rischia sempre di avere un pò la coperta corta.

PRESTITO– L’altra via invece, partendo dal fatto che il ragazzo è giovane e non ha mai giocato in Europa porta a un prestito annuale in modo che possa trovare spazio e farsi le ossa. In Serie A quasi tutte le squadre lo accoglierebbero a braccia aperte e la pista più calda, visti gli ottimi rapporti, sarebbe quella che porta a Sassuolo. Il fatto che Bentancur raggiunga la squadra a Luglio, già subito dopo il Mondiale Under 20 presuppone il fatto che lo staff bianconero non ha ancora preso una decisione e valuterà sul campo quale sarà il destino migliore per il giocatore.

Articolo precedente
andrea fortunatoBentancur alla Juve: «Mi manda Carlitos Tevez»
Prossimo articolo
monaco-juventusMonaco-Juventus: andata e ritorno in chiaro su canale 5