Birindelli: «La Juve con il mercato deve portare freschezza a centrocampo»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Alessandro Birindelli, ex giocatore bianconero, parla di vari temi che riguardano il mondo bianconero. Le parole dell’ex

L’ex giocatore bianconero Alessandro Birindelli ha parlato a Tmw di alcuni temi che riguardano la Juve di Maurizio Sarri.

TRIDENTE«La Juve può permettersi il lusso di schierarli tutti e tre, anche se adesso è molto discontinua all’interno della stessa partita. Quando perdono palla i bianconeri non hanno trovato ancora l’equilibrio giusto. Per giocare offensivi la squadra deve stare veramente bene. Ronaldo non dà una mano in fase di non possesso? Sì anche se da quella parte c’è un giocatore che ne vale due come Matuidi, che ti recupera in molte situazioni».

SARRI«Bisogna vedere sempre le caratteristiche della rosa che un allenatore ha a disposizione. Per esempio molti giocatori nella Juventus hanno meno dinamismo rispetto a quelli che aveva a Napoli. Ci vuole più di tempo. Si vede la sua impronta sulle linee dei centrocampisti e dei difensori, che iniziano a lavorare come vuole lui. La squadra ha una certa altezza, difende a zona e secondo me fa bene a insistere, anche se i gol subiti sono tanti. Giusto continuare così. Pjanic ha assorbito subito il pensiero di Sarri e lo sta portando in campo, è un giocatore diverso dal passato. Cambiare non è così semplice, va messo in conto che la Juventus è passata prima dalla filosofia di Conte e poi da quella di Allegri. Sarri ha avuto 4 mesi, ma effettivamente, tra partite e nazionali, in quanti allenamenti ha potuto lavorare?».

CENTROCAMPISTA«Penso di sì, ma già in estate avrebbero voluto far qualcosa se fossero riusciti a vendere giocatori come Emre Can o Khedira. Credo che ci sarà necessità di intervenire per portare un po’ di freschezza nel reparto, che mi sembra molto compassato sia nell’aggredire che nel girare palla. Servono centrocampisti con gamba».

Condividi